“Michelle, trova un lavoro a papà”: la bambina che commuove il mondo

398px-Michelle_Obama_2013_official_portrait

A trovare un lavoro al padre ci pensa lei, con l’aiuto della donna più potente d’America, Michelle Obama in persona. È la commovente storia di una bambina di soli dieci anni, di nome Charlotte Bell. Nel corso di un evento alla Casa Bianca con i figli degli impiegati del presidente, la piccola ha chiesto a Michelle se poteva trovare un’occupazione per il genitore.

“È disoccupato da tre anni, volevo darle il suo curriculum”, ha detto la bimba alla First Lady, la quale nella commozione generale l’ha abbracciata e ha promesso che si sarebbe occupata della questione. “È una cosa un po’ privata, ma sta facendo qualcosa per il suo papà, vero?”, ha detto la moglie di Obama rivolta ai bambini. Al termine dell’incontro la first lady ha nuovamente abbracciato la piccola, ha preso il cv, che aveva lasciato su un tavolino e l’ha portato via con sé.

Tutto immortalato da un video che in queste ore impazza sui siti Usa. Il padre della bimba, di nome Ben Bell, ha lavorato alla campagna di Obama nel 2012 e da tempo sta cercando di trovare un’occupazione nell’amministrazione del presidente. La madre, che ha preferito rimanere anonima, è invece impiegata nell’ufficio esecutivo di Obama. Nel fine settimana in famiglia avevano scherzato sul fatto che Charlotte avrebbe potuto approfittare della visita alla Casa Bianca per cercare un lavoro al padre, ha spiegato la donna.

Di certo però non si sarebbe mai aspettata che la figlia lo avrebbe fatto davvero. Nel frattempo la first lady ha annunciato che non terrà il discorso in programma alla cerimonia di diploma di cinque istituti a Topeka, in Kansas, in occasione del 60/mo anniversario della decisione della Corte Suprema contro la segregazione scolastica. Michelle ha deciso di rinviare il suo intervento di fronte alle proteste dei genitori, i quali non volevano che la sua presenza riducesse la possibilità di partecipare all’evento di familiari e amici degli studenti.

TGCOM