La Lazio ritrova De Vrij

DE_VRIJ_LAZIO

Fate largo, torna il ministro della difesa. Senza di lui non si vince, è un dato di fatto, la Lazio c’è riuscita una volta sola (con il Parma). I numeri parlano chiaro e difficilmente mentono, Stefan De Vrij è tra i giocatori più importanti della banda Pioli. Leader silenzioso e qualità da vendere, ha trasmesso fiducia a tutto il reparto (non a caso a luglio era stato eletto miglior centrale del mondiale brasiliano), ha permesso alla Lazio di lottare per la Champions League. Il suo infortunio però ha penalizzato la squadra, un trauma contusivo-distorsivo al ginocchio lo ha costretto a saltare le gare contro Juventus, Chievo, Parma e Atalanta: 5 punti in quattro partite, inevitabile. La differenza si era notata anche nel girone d’andata: quando De Vrij restò fuori per infortunio, la Lazio perse contro Udinese, Cesena e Napoli. E le curiosità non finiscono qui: senza l’olandese i biancocelesti hanno subito gol 6 volte su 7 (unica eccezione con il Parma all’Olimpico). Fondamentale e decisivo, Pioli lo riavrà a disposizione dal primo minuto con l’Inter, Stefan ha ripreso a lavorare con il gruppo da qualche giorno. Non è al top della forma, ma stringerà i denti e partirà titolare, la corsa verso la Champions non può aspettare. Al suo fianco ci sarà Mauricio, bisognerà attendere ancora per rivederlo in coppia con Gentiletti. A proposito: l’argentino migliora, è reduce da 45’ minuti giocati con la Primavera di Simone Inzaghi, ha risposto bene alla prova del campo, domenica si accomoderà in panchina. Il prossimo anno formerà insieme a De Vrij una difesa tutta forza e qualità. Altre notizie: ci prova anche Biglia, cercherà di tornare contro Hernanes e compagni. Non sarà facile, sente ancora dolore alla caviglia, ma la voglia di esserci è tanta e ce la metterà tutta. In attacco rientrerà Klose dalla squalifica, il modulo dovrebbe essere nuovamente il 4-2-3-1: in questo caso sicuri del posto Candreva, Mauri e Felipe Anderson. Out Lulic (affaticamento al polpaccio, tenterà per la Samp), Ederson e Cana. Biglietti: per il match contro l’Inter staccati 20.500 mila tagliandi. Raggiunta quota 17mila invece per la finale di Coppa Italia con la Juventus.

IL TEMPO