Juventus, il Real vuole Vidal. Il cileno gela la Juve: “Resto? Non lo so”

VIDAL_CILE

Il Real Madrid ripiomba su Vidal. Secondo El Mundo Deportivo, Ancelotti ha incontrato l’agente del centrocampista bianconero, Fernando Felicevich, in un celebre ristorante di Parigi. Il tecnico italiano stravede per il giocatore dai tempi del Bayer Leverkusen e, prosegue il quotidiano spagnolo, le merengues non sarebbero a conoscenza di una certa vita sregolata di Vidal “sussurrata” da alcuni media spagnoli. La notizia genera una certa apprensione tra i tifosi della Juventus, anche perché condita dalle ultime risposte evasive date dallo stesso cileno in merito al suo futuro. Tuttavia altre fonti sostengono che in questi giorni Ancelotti non si trovi in Europa.

“Se resto alla Juve? Non lo so, in bianconero sto bene, ma adesso voglio pensare soltanto al Mondiale”. Basta poco per (ri)aprire un caso che pareva (quasi) chiuso. Arturo Vidal tiene i tifosi bianconeri con il fiato sospeso. Nel dopopartita di Cile-Spagna (2-0), intervistato da Sky Sport, il tuttocampista juventino ha sorriso per la buona prova della squadra (“giocando così, possiamo arrivare fino alla fine”) e per la sua prestazione (“sto meglio, ho disputato una buona partita”), ma non si è chiuso a doppia mandata nello spogliatoio bianconero. Le sue parole hanno creato scompiglio tra il popolo del web. Stando al calcio moderno, sarebbe però uno scandalo scandalizzarsi. Nonostante il contratto fino al 2017 firmato lo scorso dicembre da Vidal, due mesi dopo aver ammesso candidamente a Radio Onda Cero che “sarebbe bello giocare al Real Madrid”, nessuno può infatti dare per scontata la permanenza a Torino di uno dei centrocampisti più apprezzati del mondo.

DUBBI SUL FUTURO – Quel “non lo so” non suona comunque come un “chissà” ma semmai come un “possiamo riparlarne un’altra volta?”. Richiesta successivamente ribadita da Re Arturo anche ai microfoni di una radio cilena: “Il futuro? Vedremo dopo il Mondiale”. Vidal sta molto bene a Torino (“la Juve è la mia famiglia”, ha assicurato più volte), dove vorrebbe accogliere il suo connazionale Sanchez, ma non vuole illudere nessuno perché sa bene che le vie del mercato sono infinite. Intanto, a proposito di Sanchez, la Juve avrebbe sondato un’altra eventuale alternativa, Ivan Peresic, 25enne croato del Wolfsburg, osservato speciale 
anche di Milan, Roma ed Everton.

BERARDI RESTA AL SASSUOLO – Anche la Juve adesso ha altre priorità: le comproprietà. La telenovela-Berardi si è conclusa in tarda serata, al termine dell’ennesimo incontro tra la Juve e il Sassuolo, con il rinnovo della compartecipazione dell’attaccante, che resterà un altro anno al Mapei Stadium. La Juve avrebbe voluto portare il ragazzo di Calabria a Torino, ma non alle condizioni proposte dal club neroverde, che avrebbe valutato intorno ai 10-12 milioni la sua metà del cartellino di Berardi. Alla fine si è deciso di non decidere, rimandando tutto all’anno prossimo. Anche per Zaza e Marrone si va verso il rinnovo della comproprietà con il Sassuolo. 
 

LA REPUBBLICA