Garcia: «Andiamo a -5 e poi aspettiamo la Juve»

Rudi Garcia

«Lo scudetto? La Juve resta favorita perché ha otto punti di vantaggio. Noi faremo in modo che domani pomeriggio i punti del loro vantaggio si riducano a cinque e dopo vedremo, dobbiamo fare il nostro e aspettare. Il nostro obiettivo a inizio stagione era di tornare in Europa, e lo abbiamo già raggiunto, adesso vogliamo la Champions e in maniera diretta, quindi arrivare primi o secondi. Il primo posto non è nelle nostre mani, il secondo sì». Così Rudi Garcia in conferenza stampa alla vigilia della sfida con il Cagliari.

TADDEI SOTTO LA CURVA, BELLA IMMAGINE – «L’immagine di Taddei che esulta sotto la Curva Sud è l’emblema della felicità dei tifosi che siamo riusciti a risvegliare e che vogliamo continuare a far crescere: era il nostro secondo obiettivo, quello di ridare orgoglio e sorrisi ai nostri sostenitori»

LJAJIC COME HAZARD
 – «Ljajic è un diamante da sgrezzare, un talento importante, non dimentico i suoi gol e i suoi assist. Hazard era lo stesso quando arrivò al Lille, quattro anni dopo era totalmente differente».

JUVE COSTRUITA PER VINCERE CHAMPIONS – «Juve favorita per l’Europa League? Ovviamente, loro hanno una squadra costruita per vincere la Champions quindi…Io e Conte ci assomigliamo? Per parlare di una persona bisogna conoscerla, penso di conoscere me stesso ma non di più. Le migliori persone per valutare un allenatore sono sempre i giocatori».

CORRIERE DELLO SPORT