Francia: Psg perde ma festeggia secondo titolo di fila

ZLATAN

Il Paris Saint Germain si laurea campione di Francia per la seconda volta consecutiva con due turni di anticipo e dimentica la pesante sanzione in arrivo dall’Uefa per il mancato rispetto del fair play finanziario. La squadra di Laurent Blanc, impegnata stasera in casa con il Rennes in uno dei due recuperi della 36/a giornata, si è potuta permettere di perdere 2-1 essendo già certa del titolo ancor prima di scendere in campo. Nell’altra partita, infatti, il Monaco, si era fatto fermare sull’1-1 in casa dal Guingamp e fermandosi a -7 dai rivali a due giornate dal termine e offrendo loro il titolo su un piatto d’argento. Il club parigino preso in carico dai nuovi proprietari del Qatar nel 2011 e arricchito di innumerevoli campioni conferma così la sua egemonia che promette di mantenere a lungo in patria, in attesa di crescere adeguatamente anche a livello internazionale. In campo a Parigi hanno festeggiato lo stesso tutte le stelle, dall’idolo Ibra – accolto con un’ovazione dai tifosi quando è entrato in campo nella ripresa – a Cavani, appena arrivato e subito vincente, da Thiago Silva a Maxwell, da Sirigu a Verratti, da Pastore a Lavezzi, autore dell’unico gol della sua squadra. Una squadra che profuma ancora in parte di Italia e che ha vissuto una stagione un po’ simile a quella della Juventus: bella in casa, dove ha conquistato anche la Coppa di Lega, e meno brillante in Europa, eliminata nei quarti di finale di Champions League dal Chelsea. Un risultato che ha creato un po’ di imbarazzo a Blanc davanti agli esigenti proprietari qatarioti, che dovrebbero però prolungargli il contratto oltre il 2015. Meno roseo appare il futuro di Claudio Ranieri, che secondo i media francesi sarebbe destinato a lasciare il Monaco. Tra i nomi dei possibili sostituti c’e’ anche quello di Zinedine Zidane, ma l’ex fuoriclasse della Juventus ha negato di avere avuto contatti e di avere come priorità il Real Madrid.

ANSA