Euro 2016 Italia, Balotelli: «Non vedo l’ora». Conte: «Di vederli in tv?»

euro 2016

Conte commenta il sorteggio agli europei e lancia subito una frecciatina a Balotelli. SuperMario ha pubblicato su Instagram un post con le avversarie dell’Italia e ha scritto: «Non vedo l’ora». «Non vede l’ora di che, di vederli in tv o di giocarli – ha detto il ct della Nazionale – sta a lui, come a tutti gli altri, dimostrare. Ma deve dimostrare tanto, tanto, tanto…io non ho preclusioni. Mancano 5 mesi alla competizione, le cose possono cambiare. Ma devono cambiare in maniera netta e sostanziale. Guarderò con attenzione, lo spazio c’è sempre. Ma so chi ci ha portato fin qua, i calciatori li conosco. Chi vorrà entrare dovrà dimostrarmi molto, ma molto».

«BELGIO SUPER» – «Il Belgio è una squadra fantastica ed è una delle squadre favorite del girone e non solo. Sono molto giovani e vantano campioni di livello mondiale. Dopo di loro ce la giocheremo noi, la Svezia e l’Irlanda. Ibrahimovic? Sappiamo tutto di lui, conosciamo alla perfezione le sue incredibili qualità. L’Irlanda? Una squadra che gioca con grande passione e ha uno straordinario carattere, fanno grande intensità e hanno un cuore infinito, non mollano mai. Dovremo stare molto attenti a tutti». Così il ct dell’Italia Antonio Conte ha parlato dopo il sorteggio che ha inserito gli azzurri in un gruppo di ferro con Belgio, Svezia e Irlanda. «È un girone duro, interessante. Faremo del nostro meglio, innanzitutto cercheremo di rendere orgogliosi i nostri tifosi», ha poi proseguito il ct azzurro. «La partita iniziale con il Belgio sarà molto importante e io dico che preferisco iniziare con la squadra più forte. Dobbiamo giocarcela, stare sereni. Sappiamo che possiamo, anzi dobbiamo migliorare». «Ritrovarmi seduto qui, per il sorteggio di una competizione così importante – ha proseguito Conte – è stato bello. Ho sempre invidiato chi ha avuto la possibilità di partecipare a queste competizioni. Sia io, sia i giocatori abbiamo un grande entusiasmo e un grande orgoglio, perché sappiamo che rappresentiamo un intero paese. Faremo di tutto come lavoro, come intensità, per cercare di rendere orgoglioso il nostro Paese».

«SVEZIA, NON SOLO ZLATAN» – «La Svezia – ha detto Antonio Conte dopo il sorteggio di Euro 2016 – è una bella squadra, ha un grandissimo giocatore come Zlatan, che può fare la differenza, come ha dimostrato negli spareggi. Non dico che ha vinto da solo ma ha influito in modo molto importante. È una squadra molto fisica, molto preparata tatticamente, la conosciamo». Quanto all’Irlanda, terzo avversario degli azzurri, «come tutte le squadre anglosassoni ha grande fisicità, grande intensità, di solito gioca con il 4-4-2».

TAVECCHIO: «ALMENO ABBIAMO EVITATO SPAGNA E GERMANIA» – «È un girone di livello importante, almeno però abbiamo evitato Spagna e Germania, che sono anche le squadre che incontriamo in amichevole», lo ha detto dopo il sorteggio di Euro 2016 il presidente della Federcalcio Carlo Tavecchio. «D’altra parte -ha continuato – qui sono arrivate le 24 migliori nazionali, era ridicolo pretendere di avere un sorteggio facile. Abbiamo voglia di fare bene». All’uscita dal sorteggio di Euro 2016 che ha visto gli azzurri finire nello stesso gruppo degli svedesi, qualcuno ricorda al presidente della FIGC, Carlo Tavecchio, il “biscotto” della Svezia con la Danimarca ai danni dell’Italia agli europei del 2004 in Portogallo: «Noi – è stata la risposta di Tavecchio – per filosofia sportiva non facciamo mai niente che non sia leale».

O’NEILL: «NON POTEVA ANDARCI PEGGIO» – «Non poteva andarci peggio: abbiamo preso l’Italia, che secondo me avrebbe meritato di essere nell’urna 1 fra le teste di serie, il Belgio che è l’attuale numero uno del ranking mondiale, e la Svezia». Il ct dell’Irlanda Martin O’Neill ha l’aria poco soddisfatta dopo il sorteggio di Euro 2016 a Parigi. «Per i nostri tifosi saranno appuntamenti da non perdere – aggiunge O’Neill – ma per noi sarà dura, e ripeto che non poteva andarci peggio. Ora cercheremo di dare tutto nel primo match contro gli svedesi e vedremo che succede. Intanto sappiamo chi dovremo affrontare e studieremo bene i nostri avversari». «Questo girone mi sembra quasi un labirinto – conclude il ct irlandese -, ma spero che inventeremo qualcosa per venirne fuori».

WILMOTS: «PASSANO IL BELGIO E L’ITALIA» – «Certo è un girone duro. Gruppo della morte? Queste definizioni non esistono più, diciamo che è un gruppo difficile e niente di più». Così il ct del Belgio Marc Wilmots sul sorteggio di Euro 2016, che inserito la sua squadra nel girone E insieme a Italia, Irlanda e Svezia. «L’Irlanda dovremmo batterla – ha detto ancora Wilmots – e credo che lo stesso valga per la Svezia. La nostra partita più difficile sarà la prima, che giocheremo contro l’Italia. E, visto che sicuramente passano le prime due, penso che le favorite siano Belgio e Italia».

KOMPANY: «CHE EMOZIONE» – «Un girone duro ma importante per il Belgio ad Euro 2016». Questa la prima impressione del capitano della nazionale belga e pilastro della difesa del Manchester City, Vincent Kompany, sul girone E a Euro 2016 dove dovrà vedersela con l’Italia, l’Irlanda e la Svezia. «L’atmosfera in queste partite – aggiunge su twitter – sarà incredibile».

Corriere dello Sport.it