Champions League, il Chelsea ferma l’Atletico. Vince il catenaccio di Mou

MOURINHO

I Blues bloccano sullo 0-0 la squadra di Simeone grazie ad una grande prova difensiva. Nessuna azione offensiva per gli inglesi (unico pericolo la punizione di David Luiz all’89’) mentre gli spagnoli vanno vicini al gol in almeno cinque occasioni non riuscendo però, in nessun caso, a trovare il guizzo vincente. Infortunio nel primo tempo per Cech trasportato in ospedale.

MADRID (SPAGNA) – L’Atletico Madrid non va oltre lo 0-0 in casa contro il Chelsea nella sfida d’andata della semifinale di Champions League. Vince il catenaccio di Mourinho che blocca fino alla fine la squadra di Simeone, capace di creare almeno cinque palle gol reali ma non concreta al 100% quando serviva trovare lo specchio della porta. Diego Costa (in tre occasioni), Gabi (che salterà la sfida di ritorno come Obi Mikel e Lampard) e Arda Turan vanno ad un passo dall’1-0, ma il muro alzato dal tecnico portoghese è insuperabile e gli inglesi portano a casa uno 0-0 molto prezioso.

QUALIFICAZIONE A LONDRA – Tutto si deciderà nella sfida di ritorno che andrà in scena a Stamford Bridge il prossimo 30 aprile. Unica nota stonata per la serata del Chelsea l’infortunio subito all’inizio del primo tempo da Cech, estremo difensore dei Blues, costretto a lasciare il campo per essere poi trasportato in ospedale per sottoporsi ad ulteriori controlli (lussazione alla spalla e come ha detto Mourinho nel dopo gara “stagione finita”). Per Simeone il rammarico di aver dominato la scena ma di non aver trovato quel gol che in terra inglese avrebbe fatto tutta la differenza del mondo. Ora per passare il turno servirà segnare almeno un gol o quantomeno non subirne nessuno e sperare poi in supplementari e rigori.

TUTTOSPORT