CANDREVA RESTA E ARRIVA BASTA

LAZIO PARMA

I COLPI
ROMA La Lazio riscatta Candreva, acquista Basta dall’Udinese ed è vicinissima pure ad Astori e Parolo (il Parma chiede 8 milioni, si può chiudere a 5 più uno tra Cavanda e Ciani: trattativa avviatissima). Scatenato Claudio Lotito che nel giro di ventiquattrore dà una scossa importante e forse decisiva al mercato biancoceleste. Alla faccia di chi pensava a strategie dimesse e di basso rilievo. In attesa di definire l’allenatore, il patron va avanti come un bulldozer e comincia a dare forma alla squadra del prossimo anno, partendo dalla conferma più attesa.
CIN CIN CON ANTONIO
Il riscatto dell’altra metà di Antonio Candreva, al momento il giocatore biancoceleste più rappresentativo, è una mossa fondamentale. Nell’incontro di due giorni fa con l’Udinese, Lotito e Pozzo, hanno ratificato l’accordo per il centrocampista: per il cinquanta per cento del cartellino nelle casse del club friulano, finiranno 9,5 milioni di euro pagabili in due tranche. Ieri a Milano il segretario generale della Lazio Armando Calveri, sistemati gli ultimi dettagli, avrebbe depositato i documenti in Lega e, probabilmente, nei prossimi giorni, forse già venerdì, verrà ufficializzata l’operazione. Non solo. L’atto più significativo, e sicuramente più atteso dall’entourage del ragazzo, Lotito l’ha compiuto un paio di giorni fa, chiamando direttamente Candreva, facendogli gli auguri per i mondiali, ma soprattutto assicurandogli il rinnovo di contratto fino al 2019. Un accordo da top-player, per intenderci simile a quello di Klose: quasi 2 milioni di euro a stagione più i bonus. Raggiante il giocatore che metterà tutto nero su bianco una volta rientrato dal Brasile.
TERZINO BOMBER
Non solo Candreva. Dall’Udinese arriverà anche Dusan Basta. Un giocatore che la Lazio ha acquistato per una cifra vicina a 5 milioni di euro, senza contropartite. Il terzino destro/sinistro, nazionale serbo, classe ’84, avrà un contratto di quattro anni con un ingaggio di 1,2 milioni di euro all’anno. Il nuovo esterno, che può fare pure il centrocampista, rinforzerà il reparto e garantirà spinta in fase offensiva, ma anche qualche gol, visto che nella sua carriera a Udine su 101 presenze ha realizzato 9 reti. Ma la Lazio non è sazia e, mentre attende segnali dal Feyenoord per de Vrij, spinge per chiudere anche con il Cagliari per Astori. Lotito è vicinissimo a trovare un accordo con Cellino per 8 milioni di euro circa. Il sogno del patron è allestire un muro difensivo formato da Basta a destra, Radu e sinistra con de Vrij e Astori in mezzo.
FRONTE ALLENATORE
Ennesimo contatto telefonico tra Lotito e Reja. La società è infastidita dai continui sfoghi del goriziano, con lui sempre più orientato verso il divorzio, nonostante i giocatori che la dirigenza ha acquistato e sta trattando. Edy, sotto sotto, tira la volata a Pioli, Donadoni è stato sondato ma non convince più di tanto. Simone Inzaghi dopo aver superato la Roma nei quarti nella final-eight scudetto Primavera ha dato qualche certezza in più pure a Lotito, ancora non del tutto convinto di affidare la Lazio a Inzaghino. Il favorito però resta lui.

IL MESSAGGERO