Bombe partite da Elmas:Pili,”Isola trasformata in bersaglio”

bombe cagliari

“Il governo Renzi cala la maschera e avalla ufficialmente il conflitto nello Yemen che sta devastando le popolazioni civili con le bombe partite durante la notte dall’aeroporto di Cagliari Elmas. A questo si aggiunge che il ministero dell’Interno avrebbe destinato alla Sardegna un grado di allerta terrorismo superiore a qualsiasi altra realtà.
Tutto questo è inaccettabile e gravissimo. Stanno trasformando la Sardegna in un bersaglio terroristico”, lo denuncia il deputato di Unidos Mauro Pili che, segnalando la nuova partenza di bombe avvenuta nella notte dallo scalo di Elmas, ha presentato alla Camera un ordine del giorno sulle missioni internazionali.
“Con il voto di ieri l’Italia avalla di fatto quel tipo di attacco alle popolazioni civili dello Yemen che hanno già ucciso 400 bambini, 4.000 civili e oltre un milione di sfollati – sottolinea Pili -. Tutto questo dimostra che il governo è complice del governo saudita e del criminale utilizzo di quelle bombe prodotte da una fabbrica tedesca in Sardegna”. Ieri Pili aveva avuto un duro scontro con il governo che aveva espresso parere contrario sull’ordine del giorno del deputato sardo per bloccare il volo di bombe dalla Sardegna verso l’Arabia saudita.
“Tutto questo conferma che l’Italia continua a difendere e coprire il grande traffico di armi in Medio Oriente, sempre più discutibile e sempre meno trasparente. L’Arabia Saudita, nonostante le ripetute violazioni dei diritti umani, è tra i maggiori acquirenti di armi italiane: compra bombe, caccia, missili”, ha sottolineato Pili.

ANSA