Astori dice sì a Lotito e vede Giulini

Davide Astori

Incontro Lotito-Vigorelli, è andato in scena ieri pomeriggio. Era nell’aria, se ne parlava da giorni, ma il summit è rimasto comunque top secret: un colloquio di qualche ora per accelerare l’operazione Astori e consegnare quindi a Pioli il primo titolare in difesa. L’accordo con il giocatore è stato trovato (1,3 milioni di euro più bonus per i prossimi 4 anni), nella notte sono stati limati gli ultimi dettagli, adesso si lavora esclusivamente con il Cagliari. I continui ripensamenti del club sardo hanno rischiato di far saltare in più circostanze l’operazione, ma questa volta Lotito conta sulla volontà del centrale. Astori vuole la Lazio, sogna una grande avventura, è pronto a tutto pur di sbarcare a Roma, lo ha ribadito anche ieri (era in contatto telefonico col suo agente). Resta da convincere solo Giulini, il calciatore ci proverà oggi quando parlerà con la dirigenza rossoblu. Tra le due società l’ok definitivo è vicino, con 7 milioni di euro la trattativa può andare in porto. Astori si trova a Sappada, zona dolomitica a 20 km da Auronzo di Cadore, il trasferimento è in arrivo.

Ma i difensori saranno due, il diesse Tare è stato chiaro: l’altro obiettivo si chiama Stefan De Vrij, ma anche in questo caso manca l’intesa con il Feyenoord. L’olandese è già stato a Formello, ha conosciuto (in parte) l’ambiente, è pronto a sposare il progetto Lazio. La prossima settimana si riunirà con il suo club, chiederà la cessione, vuole l’Italia e la serie A.

IL TEMPO