AEREO RUSSO, GLI USA: “CADUTO PER UNA VALIGIA-BOMBA DELL’ISIS”

SINAI

A far esplodere l’aereo russo precipitato nel Sinai sarebbe stata una bomba piazzata dentro una valigia o un bagaglio a mano. Lo riferiscono fonti dell’intelligence Usa citate dalla Cnn. Fonti che precisano come l’attentato potrebbe essere stato portato a termine dall’Isis o da un gruppo affiliato.

Questo mentre gli stessi jihadisti dello Stato islamico sono tornati a rivendicare la responsabilità della tragedia. Le fonti citate da Cnn sostengono che la bomba possa essere stata messa sull’A321 dall’Is o da un gruppo affiliato. Il fatto è avvenuto una ventina di minuti dopo il decollo dal centro balneare sul Mar Rosso di Sharm el-Sheikh.

Le fonti dei servizi Usa ascoltate dalla Cnn spiegano come ancora non ci sia una conclusione formale delle indagini da parte della comunità dell’intelligence. Ma l’ipotesi sarebbe quella di un bagaglio portato a bordo anche grazie alla complicità di un impiegato dell’aeroporto di Sharm el-Sheik e alla mancanza di controlli nello scalo della località turistica egiziana.

Leggo.it