Addio Muhammad Ali, il più grande di tutti i tempi

Muhammad_Ali_1966

Se n’è andato a 74 anni Muhammad Ali, all’anagrafe Cassius Clay prima della sua conversione all’islam, il tre volte campione del mondo dei pesi massimi, oro olimpico a Roma ’60. La leggenda del pugilato soffriva di Parkinson dagli anni ’80. Nelle ore precedenti alla sua morte è stato ricoverato in una struttura ospedaliera di Phoenix, in Arizona, per un problema respiratorio ma non ce l’ha fatta e nell’ambiente familiare già erano pronti al peggio nonostante le raccomandazioni del suo portavoce che ha dichiarato che il campione non era grave e che si trattava di un ricovero “breve”

Di fatti, nella notte, una fonte vicina alla famiglia del pugile aveva rivelato che la leggenda mondiale del pugilato “era ormai in fin di vita”. La fonte ha dichiarato di aver parlato direttamente con la moglie di Muhammad Ali, Lonnie. Secondo quanto gli avrebbe rivelato la donna, erano già in corso i preparativi per il funerale. La morte di Muhammad Ali è avvenuta poco prima dell’alba. L’ultima apparizione in pubblico della leggenda della boxe è stata il 9 aprile scorso in occasione di una serata di raccolta fondi contro il Parkinson.

IL TEMPO