Un fulmine a ciel sereno si è abbattuto questa mattina sul mondo della politica e della cosa pubblica italiana. Nella notte è deceduta la Presidente della Regione Calabria Jole Santelli, si pensa a causa di un improvviso quanto maledetto arresto cardiaco.

A lei si sta rivolgendo sin da subito il cordoglio bipartisan di tutti i fronti partitici. Un minuto di silenzio le è stato dedicato in Parlamento non appena arrivata la notizia. E come sempre accade in questi casi anche la sfera dei social sta manifestando indistintamente tutto il proprio affetto.

La scomparsa di Jole Santelli ha colpito soprattutto i fedelissimi, coloro che hanno convissuto con lei e hanno condotto le battaglie più accese. Tra questi c’è sicuramente il vicepresidente di Forza Italia Antonio Tajani, suo compagno di partito. Ai microfoni di Francesco Vergovich e insieme a Marco Guidi, Tajani ha commentato la notizia della morta di Jole Santelli.

Questo l’intervento di Antonio Tajani a “Un giorno speciale”.

“Purtroppo abbiamo iniziato in modo pesantissimo la giornata di oggi. Con una telefonata dalla Calabria: Jole si è spenta nel sonno. Avevo parlato con le l’altro ieri, avevo fatto una riunione per il Comitato delle Regioni, delle attività della Calabria. Veramente un fulmine a ciel sereno, un colpo che ha ferito l’intera comunità di Forza Italia.

Una donna amatissima dal suo popolo. Per noi è una ferita profondissima. Aveva fatto valere anche le ragioni del Sud durante la vicenda del Covid. Aveva lavorato benissimo per tutelare la salute dei suoi cittadini. Aveva anche preso delle scelte coraggiose andando al braccio di ferro con il Governo. Ha fatto tante scelte coraggiose e si è fatta apprezzare.

E’ stata una grandissima protagonista della politica. Se n’è andata in cielo con l’amore del suo popolo. Si è battuta per la sua terra fino all’ultimo giorno.


ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

LEGGI ANCHE: