Dicono che quando parli di Roma lo devi fare davanti ai cassonetti, intervistando i ristoratori dei locali che chiudono, parlando della crisi del turismo dovuta al covid che ha visto il sindaco Raggi, la giunta e il suo assessore non fare nulla. Noi invece abbiamo pensato di raccontare queste cose da uno dei punti più belli della città, uno dei tanti parchi della capitale più bella del mondo.

Lo facciamo perché vogliamo protestare, lo facciamo sapendo che bisogna rompere il patto di stabilità per parlare di politica perché non esiste alcuna politica per una prospettiva di cambiamento che non parta dalla rottura del patto di stabilità con l’Unione Europea.

Rifiuti, trasporti che non funzionano, questa crisi che mette in ginocchio i piccoli commercianti, la vita nelle periferie, le fasce più deboli…

Il M5S ha vinto le elezioni in questa città partendo da delle proposte giuste, però poi ha fatto esattamente il contrario. Non è cambiato nulla, anzi le cose sono addirittura peggiorate. E’ per questo motivo che noi vi invitiamo tutti lunedì 29 giugno, la festa di Roma, Santi Pietro e Paolo, al Campidoglio alle ore 16:00 per una protesta contro questa giunta.

Noi come Partito Comunista saremo in piazza: parleranno i cittadini, parleranno i comitati, parleranno quelli che vivono la città della periferia. Il nostro invito è rivolto a tutti voi, a tutte le persone che vogliono una città diversa

3 minuti con Marco Rizzo


ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

In contatto con Marco Rizzo:
► https://www.facebook.com/MarcoRizzo.Ufficiale/
► https://www.facebook.com/ilpartitocomunista/

LEGGI ANCHE:

1 COMMENT

  1. vedo…..con piacere…..che mr marco rizzo si fa giurato,giudice, esecutore inappellabile di tutto il bailamme politicante rappresentato anche da lui magari nn partecipante. memoria corta poi su i mali della capitale,endemici da sempre, ma almeno con quella incapace della raggi (x molti) nn si manduca più da almeno 4 anni. e conte? il peggior governo della repubblica? nn ricorda il ventennio berlusconiano e la sciagurata conduzione o tutela della carta costituzionale a guida napolitano? ma poi sappia che nella politica esistono i saprofiti della repubblica,dove l’opposizione diventa di comodo assoluto se nn di riposo da molte legislature. nn a caso quei cattivacci di penta osano voler ridurre il numero dei parlamentari,quello delle loro prebende e la durata , massimo, di due legislature e poi a casetta. marco carissimo se le polemiche sono pretestuose allora sappi che noi l’anello al nasello ce lo siamo tolti da un pezzo. il comunismo è morto e sepolto da tempo. ma qualcuno vive di memorie.