Donald Trump ha deciso di ritirare le truppe americane dal confine tra Siria e Turchia, non per fini umanitari, bensì per lasciare che i curdi vengano massacrati senza pietà dai turchi.

Diciamolo apertamente, senza giri di parole: se Trump fosse coerente con se stesso e non fosse, come è, una misera marionetta dell’imperialismo a stelle e strisce, allora libererebbe l’intero pianeta dall’occupazione delle truppe americane, ponendo così fine alla storia imperialistica della monarchia del dollaro.

La contraddizione del presidente americano è lampante. Il vero sovranista, che rispetta la propria sovranità nazionale, dovrebbe tutelare e rispettare tutte le altre sovranità nazionali.

Sotto questo profilo, quindi, l’imperialismo americano è lontano dall’essere considerato una forma di autentico sovranismo.

Il concetto di politica estera portato avanti da Trump, espresso nella frase “America First“, non è il principio del sovranismo, ma il fondamento del neo colonialismo attuato dalla monarchia del dollaro.

RadioAttività, la pillola del giorno con Diego Fusaro: Trump è una marionetta dell’imperialismo americano.


LEGGI ANCHE: