Le notizie del giorno con Marco Guidi – 15 aprile 2019

Mattinata concentrata sulle notizie romane, quella di oggi. Il commento di Marco Guidi ai fatti più importanti

Marco Guidi

A ‘Un giorno speciale’ insieme a Francesco Vergovich la rassegna stampa di Marco Guidi. Un lunedì di metà aprile particolarmente “romano”.

  • Un atto vandalico tra Tuscolana e Ostiense blocca la circolazione di alcuni treni.
  • In corso un blitz contro Casamonica, Spada e Di Silvio. Gli arresti coinvolgono soprattutto donne, entrate in “attività” in sostituzione dei loro uomini.
  • Metro, slitta la ripresa dei lavori di Spagna, Barberini e Repubblica. I pezzi sono arrivati, li hanno montati, ma manca il collaudo.
  • Perché Salvini attacca la Raggi?
  • Ministro Tria ha spiegato perché il NO alla patrimoniale.
  • Libia, chiaro chi sono gli alleati di Assad.
  • Grande truffa di assicurazioni a Palermo, gente disposta a farsi fratturare le ossa.
  • Valentino Rossi, la Yamaha continua a perdere colpi.

LEGGI ANCHE:

1 COMMENTO

  1. un giorno speciale? vissuto tra un berlusconiano di ferro,anzi di…..farro, e un guidarello messaggeriale, testata che da sempre ha combattuto e combatte i 5* con lazzi e frizzi, fin dalla nascita di questa amministrazione capitolina. salvini lo conosciamo da almeno un ventennio , ma tanti lo considerano una sorta di deus ex machina dei mali nazionale. partecipò invero alla coalizione che sappiamo con quel signore che mandò il paesello economicamente a donne perdute, con abbandono del potere alla craxi , tra lanci di monetine e urla spregiative. i 15 miliardi di debito comunale giustificano in parte l’inanità della raggi, ma se i fondi x roma capitale, previsti ma nn elargiti, ci fossero stati, allora le priorità tipo strade e giardini almeno avrebbero avuto una seppur parziale risoluzione. x l’immondizia i siti di stoccaggio da reperire sono demandati alla regione dell’ineffabile Zingaretti, i fuochi appiccati da ignoti attestano solo una sorta di complotto x tornare al vetero sistema delle mazzette, quando tutto funzionava anche male e a scartamento ridotto. ultimo, il farraginoso codice degli appalti, da rivedere a detta anche dalle opposizioni,pd in testa. troppo tempo x fare gare e appalti. dimenticavo,infine, nn parli male dell’idolo berlù amato ad libitum dal conduttore del programma. ci rimetterebbe la sua collaborazione presente e futura. et absit iniuria verbis..