A dieci giorni dall’impegno con l’Atletico Madrid, la Juve ha riportato a undici punti il suo vantaggio nei confronti del Napoli, mettendosi dunque nella condizione di potersi concentrare sulla Champions senza alcun tipo – neppure minimo – di pressione in campionato. Se qualcuno aspettava una risposta dopo la rimonta subìta con il Parma, la risposta è arrivata fortissima.

Contro un buon Sassuolo, i bianconeri hanno vinto con una difesa attenta – in cui Caceres ha giocato con grande concentrazione e tempestività – un centrocampo come al solito propositivo e il solito Ronaldo, che è entrato in tutte e tre le reti.Il portoghese ha propiziato il primo gol con una conclusione ribattuta sui piedi di Khedira, ha firmato personalmente il secondo gol e ha servito l’assist del terzo a Emre Can. Un apporto fondamentale in una squadra che però è cresciuta in blocco dopo le ultime partite non troppo brillanti. Chissà se è stato il profumo della Champions che si avvicina…

Alessandro Vocalelli