Virginia choc, omicidio in diretta tv. Si è sparato il killer dei reporter.

CONDUTTORI VIRGINIA

Vester Lee Flanagan il killer che in Virginia ha ucciso una reporter e un cameraman mentre erano in diretta tv, si è sparato ed è morto un paio d’ore dopo nell’ospedale dove era stato ricoverato. In gravi condizioni, invece, la direttrice della Camera di commercio locale che al momento della sparatoria stava parlando live alle telecamere della WDBJ7, una affiliata della Cbs. Ad intervistarla era Alison Parker, 24 anni, supportata dal cameraman Adam Ward, 27 anni.

Alison Parker e Adam Ward uccisi in diretta

Vester Lee Flanagan, 41 anni, afroamericano, anch’egli ex reporter della WDBJ7, ha ripreso il momento in cui si e’ avvicinato e ha aperto il fuoco contro Alison. Immagini da lui stesso riprese con lo smartphone e che si aggiungono a quelle agghiaccianti catturate con la telecamera da Ward prima di essere a sua volta colpito dal killer.

In un documento inviato via fax alla Abc, il killer avrebbe spiegato di aver voluto vendicare la strage di Charleston.

Flanagan era fuggito a bordo di una Ford Mustang del 2009, e si era sparato dopo che la polizia lo aveva raggiunto ed affrontato sulla Virginia Interstate, una delle principali arterie stradali dello Stato.

Sui social il video e le ragioni del gesto – L’uomo ha filmato il duplice omicidio e poi, mentre era in fuga, ha postato il video sui social media: Twitter, Facebook, Youtube. “Alison ha fatto commenti razzisti. L’hanno assunta dopo questo?”: ha postato sul social media riferendosi alla reporter uccisa. “Ho filmato la sparatoria, andate a vedere su Facebook“: cosi’ ha scritto su Twitter il killer.

Le ultime parole del killer, ha chiamato Abc  – Il killer dei due reporter in Virginia ha chiamato la Abc News subito dopo l’omicidio presentandosi come Bryce Williams ma spiegando di chiamarsi in realta’ Vester Lee Flanagan. “Ho ucciso due persone e la polizia mi sta inseguendo, e’ ovunque”, le sue parole secondo quanto riporta la stessa emittente tv. L’uomo subito dopo il duplice omicidio avrebbe anche spedito un fax di 23 pagine alla Abc, alla quale sembra abbia telefonato piu’ volte anche nei giorni scorsi.

L’uccisione di due reporter sarebbe un atto per vendicare la strage nella chiesa di Charleston, dove il 17 giugno furono assassinati nove afroamericani. A spiegarlo sarebbe lo stesso killer nel documento inviato via fax alla Abc, come riporta l’emittente tv.

Casa Bianca, troppa violenza da armi  – “Una sparatoria tragica, un altro esempio di violenza delle armi divenuta troppo comune negli Stati Uniti”: questo il commento della Casa Bianca sull’uccisione di due reporter in diretta Tv. “Il Congresso – ha esortato il portavoce di Barack Obama, Josh Earnest – passi la stretta sulle armi da fuoco”.

ANSA