Un calvario è finito El Shaarawy corre: rientro in un mese

Stephan  El Shaarawy

Finalmente ci siamo. Stephan El Shaarawy da oggi può ricominciare ad allenarsi. Un incubo giunto alla fine dopo il terzo consulto col professor Van Dijk, che ha detto okay anche stavolta. Era la più importante.

Calvario Ieri Stephan è di nuovo volato in Olanda per farsi visitare dal medico che l’aveva operato il 28 dicembre, quando il calvario sembrava destinato a non finire mai. Colpa di un’infiammazione al piede sinistro nello stesso punto di una precedente microfrattura, che l’aveva già tolto di scena per due mesi. Un tunnel lungo e buio, che adesso è alle spalle. La visita di ieri era particolarmente importante perché se Van Dijk avesse sollevato obiezioni o perplessità, in pratica la stagione di Stephan sarebbe finita qui. Invece oggi ricomincerà a correre. Poi verrà il momento di calciare, e quello in cui tornerà a lavorare assieme ai compagni. Presumibilmente intorno ai primi di aprile. Volendo immaginare una data, potrebbe essere nuovamente convocabile per Genoa-Milan del 6 aprile (ipotesi molto ottimistica) oppure per Milan-Catania della domenica successiva (più verosimile).

Aiuto Stephan dunque proverà a dare una mano nell’ultimo mese di campionato, magari per tentare di agguantare una qualificazione in Europa League che al momento appare un miraggio. Superfluo dire che il Faraone è mancato moltissimo. Soprattutto in virtù del cambio di sistema adottato da Seedorf, con un 4-2-3-1 che sembra cucito su misura per lui. E’ uno dei pochi in rosa, peraltro, a essere in grado di fare la doppia fase con lucidità come esige il ruolo di trequartista esterno. Stephan in realtà non ha mai smesso di mettere nel mirino anche il Mondiale, ma questa sembra oggettivamente un’impresa al di fuori della portata, più che altro per le tempistiche molto ridotte. Col suo rientro Seedorf potrà così contare su una batteria di trequartisti tanto nutrita quanto competitiva, al di là degli alti e bassi dei singoli. Non sarà semplice scegliere chi mandare in campo, ma nella volata finale meglio poter contare su tutti.

In tre da valutare Restando in ambito infermeria, ecco la situazione degli altri. Anche Cristante da oggi tornerà ad allenarsi e riprenderà a breve il lavoro in gruppo. Bonera, che durante la partita col Parma ha riportato un affaticamento muscolare all’adduttore destro, sarà di nuovo valutato tra domani e giovedì. Stesso discorso per Montolivo, che ha subìto contusioni multiple al costato, nella zona lombare e un trauma facciale. Abate, infine, ha riportato una lesione al bicipite femorale destro e sarà ricontrollato tra 7-10 giorni.

La Gazzetta dello Sport