Termini, barriere d’accesso ai binari. Passa solo chi ha il biglietto del treno

termini_ROMA

Alla stazione Termini di Roma arrivano le barriere d’accesso ai binari per consentire l’ingresso solo a chi ha il biglietto. Lo ha annunciato il sindaco di Roma Ignazio Marino al termine del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza svolto nella sede della Polfer di Roma dove si è fatto il punto sullo stato di sicurezza della stazione. «Abbiamo stabilito – ha spiegato il sindaco – che dovranno essere rimesse le barriere che c’erano fino alla fine degli anni ’70, inizio ’80 per l’accesso ai binari. In questo modo solo chi ha il biglietto può accedere ai treni». Una misura di sicurezza già adottata a Firenze, non senza polemica, per «proteggere» gli utenti dal fenomeno dei facchini abusivi.

Anche per questo Marino ha affermato che nel corso della riunione di oggi si è ipotizzato «di favorire la nascita di cooperative che possano intervenire per il trasporto dei bagagli e quindi una nuova attività professionale che potrebbe svilupparsi all’interno della stazione».

«L’incontro con il sindaco di Roma Ignazio Marino è andato molto bene. C’è la volontà comune di risolvere le problematiche e fare presto con forza e incisività. Tra le prima azioni il rafforzamento di polizia e carabinieri dentro e fuori la stazione Termini». È quanto ha dichiarato oggi il prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro.

IL MESSAGGERO