Serie A – Favoloso Pjanjc, la Roma schianta anche il Milan 2-0

1224738-25714241-640-360

La sfida fra le squadre più in forma del momento sorride alla Roma che schianta il Milan di Seedorf, interrompendo la striscia di cinque successi dei rossoneri, ed inanella la nona vittoria consecutiva che riproietta i giallorossi a -5 dalla Juve capolista. Risultato ineccepibile il 2-0 maturato in campo fra una squadra che ha individualità e gioca come una vera squadra e una formazione poco organica come il Milan che al cospetto di una squadra ha mostrato i suoi limiti caratteriali, soprattutto in alcuni elementi rappresentativi (Balotelli, Kakà e Honda, giusto per fare tre nomi) che hanno toppato alla grande in una serata che avrebbe potuto esaltarli. Dall’altra parte invece Garcia e i 50.000 tifosi dell’Olimpico si possono godere una squadra che, quando gioca un primo tempo così così, riesce ad incantare e soprattutto un Pjanic capace di illuminare la scena con giocate da urlo come lo slalom in occasione del primo gol.

LA CRONACA

Complice l’atteggiamento molto accorto del Milan che ripiega molto e staziona con 10 uomini dietro la linea della palla, nella prima mezzora lo spettacolo latita e bisogna attendere il 26’ per assistere al primo tiro a rete di Ljajic, la cui conclusione a botta sicura viene deviato in angolo da Rami. La Roma, irretita un po’ dall’atteggiamento del Milan, fatica ad accendersi ma nel finale di primo tempo sale di colpi facendo incetta di corner e trovando il gol con un lampo di uno dei suoi fuoriclasse, Pjanic che sulla trequarti si lancia in uno slalom ubriacante che lo porta a saltare tre avversari e a presentarsi a tu per tu con Abbiati che trafigge con un piatto chirurgico. Si va all’intervallo sull’1-0.

Nella ripresa il Milan prova una timida reazione e sfiora l’1-1 con un destro al volo di Montolivo che non inquadra il bersaglio al 50’. E’ la Roma però che fa la partita: al 53’ solo un miracolo di Abbiati evita il 2-0 che si materializza al 63’ con Gervinho che, in sospetto fuorigioco, ribatte in rete da due passi un tiro di Totti ben costruito dopo un azione da manuale dei giallorossi. La rete di fatto chiude il match, anche se il Milan con coraggio prova almeno a riaprirla con Taarabt e Pazzini che nel finale impegnano De Sanctis ma non riescono a riaprire la sfida.

LA STATISTICA CHIAVE

Con la vittoria di stasera (la 26esima in 35 incontri) la Roma ha raggiunto quota 85 punti, record ogni epoca nella storia della Serie A. Questa è anche la 21esima volta in cui De Sanctis non subisce gol, numeri che da soli spiegano la bontà della stagione da urlo della corazzata di Garcia.

IL MIGLIORE

Miralem Pjanic – Una gioia per gli occhi. Maestoso con la palla tra i piedi ha una fiducia sconfinata nei suoi mezzi e si permette il lusso non solo di dipingere calcio ma anche di proporsi in slalom speciali ubriacanti come quello da cui matura l’1-0. Galvanizzato dalla prodezza nella ripresa continua a dominare la scena e si guadagna l’uscita di scena fra gli applausi. Patrimonio dell’Unesco.

IL PEGGIORE

Mario Balotelli– Pronti via e subito l’accoglienza dell’Olimpico a base di fischi ed insulti fa capire che sarà una lunga serata. Nel primo quarto d’ora prova anche ad aiutare la squadra venendosi a prendere il pallone dietro ma poi col passare dei minuti si estranea dalla partita, preferendo cadere nelle provocazioni di Castan oppure mandando a quel paese i compagni di squadra che non lo servono a dovere. Seedorf lo toglie al 68’ per la disperazione dopo una partita con zero tiro in porta. Irritante.

LA DICHIARAZIONE

Adem Ljajic (Attaccante Roma): “I primi 15 minuti non abbiamo giocato bene. Poi abbiamo alzato il ritmo e Pjanic ha trovato un gol fantastico che si vede una volta nella vita e cosi’ e’ arrivata la nostra vittoria. Lo scudetto? Non molliamo fino alla fine, anche se non dipende da noi. Se giochiamo come le ultime tre partite possiamo battere chiunque, aspettiamo la Juve qui all’Olimpico”

IL TABELLINO

Roma 2

Milan 0

ROMA (4-3-3): De Sanctis; Maicon (82’ Torosidis), Toloi, Castan, Dodò; Nainggolan, De Rossi, Pjanic (86’ Taddei); Gervinho, Totti (75’ Florenzi), Ljajic.All. Garcia

MILAN (4-2-3-1): Abbiati; Bonera, Rami, Mexes, Constant; Muntari (58’ Essien), Montolivo; Honda (80’ Robinho), Kakà, Taarabt; Balotelli (68’ Pazzini). All. Seedorf

ARBITRO: Tagliavento di Terni

GOL: 43’ Pjanic, 63’ Gervinho

NOTE: Ammoniti: Muntari, Honda, Rami, Totti, Nainggolan