Sarri: «Napoli, batti Montella»

sarri_napoli

Alla seconda giornata di campionato è ancora presto per parlare di partite spartiacque, ma Napoli-Milan di questa sera ci assomiglia molto. Entrambi i tecnici, Sarri e Montella, lo sanno e le loro dichiarazioni lo lasciano intuire: «Col Pescara siamo stati pigri nell’approccio compromettendo il primo tempo – attacca Sarri – ai tifosi prometto che non accadrà più. Nel secondo tempo abbiamo avuto una buona reazione e Mertens può guardarmi male quanto vuole se segna due gol a partita. La partita con il Milan è difficile, Montella ha già dato ai rossoneri un’identità. Mi aspetto una gara complicata». Sulla formazione Sarri non si lascia andare ma gli inserimenti dal primo minuto di Mertens per Insigne e di Milik per Gabbiadini sono molto probabili, così come scontato è il rientro di Jorginho dopo la squalifica. Sarri evita bucce di banana relative al mercato: «Non parlo di giocatori tesserati per altre squadre».. Montella è consapevole dell’importanza della gara: «Per capire chi siamo serviranno dieci partite, ma a Napoli capiremo qualcosa sulla nostra dimensione. Ci vorrà una partita di grande coraggio».

IL TEMPO