Roma, in 4 mila per l’arrivo di Dzeko. Salah, ora è ufficiale

Bosnia forward Edin Dzeko arrived on thursday in Rome Fiumicino airport leaving Manchester City to join AS Roma. The 29-year-old is the Bosnian and Herzegovinian national team's highest scorer of all time with 42 goals from 72 appearances. He joined Manchester City in 2011 and helped them win the 2011-12 and 2013-14 Premier League titles after making his name with German side Wolfsburg. Rome, August 6th 2015. ANSA/TELENEWS

Ennesima giornata di disagi allo scalo romano di Fiumicino: stavolta, però, nessun problema relativo a voli cancellati o a incendi nelle aree limitrofe. Ad accendersi, invece, sono stati i circa 4000 tifosi che hanno accolto l’arrivo di Edin Dzeko nella capitale. Dopo l’ufficialità dell’acquisto di Mohamed Salah arrivata nel pomeriggio, la Roma dovrà aspettare solamente le visite mediche di venerdì per inserire nella rosa l’attaccante bosniaco, che vestirà la maglia numero nove e che prenderà parte alla sfida di sabato contro il Valencia.

Con il volo Alitalia KL3403 con partenza alle 17.10 da Amsterdam-Schipol (scalo obbligato, vista l’assenza di tratte dirette da Manchester), Edin Dzeko è atterrato nella capitale alle 19.15 per poi tuffarsi nel bagno di folla dei 4000 tifosi arrivati all’aeroporto per inneggiare al neo-acquisto. Dopo la tanta attesa per quel centravanti promesso da Pallotta per rinforzare il reparto d’attacco, e dopo l’intesa raggiunta tra il City e la società di Trigoria per 18 milioni di euro (15 + 3 di bonus), Rudi Garcia – che ha incontrato il calciatore a Trigoria insieme ai massimi vertici della società e con il benvenuto di Pjanic – potrà finalmente fare affidamento su una prima punta in grado di aumentare il peso offensivo della squadra e lo score realizzativo della passata stagione. Già a partire dall’amichevole di sabato 8 agosto contro il Valencia.

Al match prenderà parte anche Mohamed Salah, ufficializzato oggi dal club romanista (contratto fino al 2019) tramite un comunicato apparso sul sito, e che venerdì verrà presentato in conferenza stampa. L’ex Fiorentina

– che ha optato per la maglia numero 11  scattando selfie immediatamente pubblicati sui social network  –  ha commentato l’avvenuto sblocco delle trattative dopo aver incontrato Totti, che ha definito ‘una leggenda’: “Sono molto felice di essere qui, non mi aspettavo l’accoglienza all’aeroporto e mi ha reso molto felice. Abbiamo l’ambizione e la voglia di vincere titoli, la cosa più importante per noi e per i tifosi”.

La Repubblica