Pirlo: “Qui solo per Conte”. Il ct: “Riacceso entusiasmo”

CONTE_PIRLO

Alla vigilia della terza gara alla guida della Nazionale, Antonio Conte ritrova Andrea Pirlo, che ha potuto rilanciare alla Juventus dopo l’addio del bresciano al Mila: “Lui è stato molto importante nel club, lo sarà anche in Nazionale” dice il tecnico. Ancora più significative le parole del numero 21 juventino: “L’unica persona per cui potevo cambiare idea era Conte. Con un altro allenatore probabilmente io non sarei qui – prosegue il centrocampista nella conferenza stampa di Palermo -. Ci sarà da divertirsi, c’è un progetto importante per provare a conquistare qualcosa tra due anni”. Lo juventino domani raggiungerà la presenza numero 113, superando Dino Zoff fermo a quota 112: “Superare un’icona del calcio come Zoff è una bellissima sensazione. Dodici anni fa ho esordito in Nazionale proprio contro l’Azerbaigian e superare un mito come Zoff è davvero una grande soddisfazione”.

ENTUSIASMO — Antonio Conte, dopo l’esordio vincente con l’Olanda a Bari e i primi 3 punti conquistati in Norvegia, predica calma e attenzione in vista della sfida con l’Azerbaigian: “Non ci sono partite semplici, il calcio ormai si è evoluto dappertutto, tatticamente e fisicamente. Non ci sono più nazioni sprovvedute – spiega il ct – Sappiamo di affrontare una squadra che, insieme con la Bulgaria, è una delle papabili per passare il turno. I ragazzi lo sanno: c’è da fare la partita dal primo al novantesimo”. Discorso qualificazione, è ancora troppo presto pensarci, spiega il tecnico salentino: “Non mi piace fare calcoli, pensiamo ad arrivare primi nel girone e a guadagnarci la qualificazione quanto prima. Cerchiamo di fare le cose per bene” prosegue. Di positivo c’è la bella accoglienza che ha avuto il nuovo ct a Bari con l’Olanda, così come a Palermo: “Abbiamo acceso una piccola fiammella di entusiasmo attorno a questa Nazionale e ora – ha detto il ct – sta a noi continuare a generare questo entusiasmo”.

CON LE AZZURRE — Un pensiero anche per le azzurre del volley, impegnate nelle fasi finale del Mondiale di casa e vicine all’importante traguardo delle semifinali: “Non ci siamo ancora sentiti con Bonitta, la sua è una squadra che trasmette emozioni. Faccio un grandissimo in bocca al lupo alle ragazze del volley, affinchè il loro sogno possa proseguire e possano continuare a darci emozioni” ha detto il commissario tecnico.

GAZZETTA DELLO SPORT