Nedved: «Bravo Allegri. Juve mina vagante»

NEDVED

Juventus qualificata agli ottavi di Champions in virtù dello 0-0 dello Stadium contro l’Atletico. Dopo le gare di ieri sera la competizione si fermerà fino al mese di febbraio, ma ancora fresca, nell’ambiente juventino, è la soddisfazione per l’obiettivo raggiunto. «Sono contento per i ragazzi e per Allegri – dice Pavel Nedved, ospite di una cena organizzata in un noto ristorante torinese con il ricavato che andrà alla
Fondazione cuori bianconeri onlus della quale è testimone -. Abbiamo cambiato modulo al momento giusto, il lavoro del mister ha portato soddisfazioni sia in campionato che in Europa. Allegri alla Juve ha portato novità, più sicurezza e consapevolezza nell’affrontare queste partite, ma ancora niente feste perché è lunga. In Coppa ci sono tre o quattro squadre al di sopra delle nostre possibilità, ma noi potremo ricoprire il ruolo di mina vagante. Se arriveremo in condizione a febbraio, e se continueremo a migliorare come stiamo facendo nessun obiettivo ci sarà precluso. Contro l’Atletico ho sentito anche io qualche fischio, la gente si aspettava che la squadra fosse un po’ più convinta, ma alla fine i nostri tifosi hanno applaudito i giocatori perché hanno capito che l’aspetto davvero importante era la qualificazione agli ottavi».

 

TUTTOSPORT