Milan-Inter, derby per Kondogbia. Napoli: è fatta per Valdifiori. Avelar al Torino

Geoffrey Kondogbia (mon) - Andrea Pirlo (juv)

Milano vuole tornare grande. Inter e Milan intendono rivoluzionare la geografia del calcio italiano. Sfumato Ibrahimovic, i rossoneri dovranno guardare altrove per pescare un grande attaccante da affiancare a Jackson Martinez, il primo regalo griffato mister Bee e dal fondo Doyen. Il Milan ha messo gli occhi su Luiz Adriano, ma nelle ultime ore si è concentrato su Kondogbia. Il Monaco è stato chiaro: non parte per meno di 35 milioni. Sul giovane francese oltre all’Arsenal è piombata l’Inter, che è volata nel Principato per sondare il terreno. Galliani ha telefonato all’a.d. nerazzurro Fassone, ribadendogli la volontà di non interferire nelle trattative per Imbula (oggi Ausilio era a Marsiglia per trattare il centrocampista, a 18 milioni si può chiudere) e Miranda (tutto fatto con il giocatore e l’Atletico Madrid sulla base di 15 milioni), a condizione di mollare la presa su Kondogbia, ovviamente Arsenal permettendo. Il Milan non molla Boateng. Il ghanese è stato sospeso fino a data da definirsi dallo Schalke, ma il suo contratto non è stato ancora risolto. A volte ritornano? Chi vivrà, vedrà.

Intanto continuano le grandi manovre a Napoli. La novità di giornata è il raggiungimento dell’intesa con l’Empoli per il trasferimento sotto il Vesuvio di Valdifiori, pupillo di Sarri. Ai toscani una cifra intorno ai 5 milioni, al giocatore un quadriennale da 800mila euro annui. Ora tocca a Hysaj, altro talento lanciato da Sarri nello scorso campionato. Prosegue la trattativa con l’Udinese per Allan: 12 milioni l’offerta del Napoli, 14 la richiesta dei friulani. Vicina la fumata bianca. Sondaggio pure per Soriano. Il giocatore della Sampdoria ha una clausola di 10 milioni. Prendere o lasciare. Eppur si muove.

Piazza il primo colpo il Torino di Ventura. I granata hanno annunciato sul proprio sito ufficiale di aver acquistato a titolo definitivo, dal Cagliari, Danilo Avelar. Per il difensore esterno contratto di quattro anni. Nello stesso affare il Torino ha ceduto al Cagliari, a titolo temporaneo, il difensore Antonio Barreca. L’operazione prevede un diritto di opzione a favore del Cagliari e la contro opzione per il Torino.

Il Messaggero