Maltempo, assaggio di inverno in Lombardia: ondata di gelo e neve

maltempo

L’onda di gelo che colpirà l’Italia da lunedì 28 novembre in Lombardia porterà un inizio settimana decisamente invernale, con la neve che secondo le previsioni cadrà già da quota 500 metri lungo la fascia prealpina. Sono previsti alcuni centimetri sopra gli 800-1000 metri. In particolare, la protezione civile della Lombardia ha emesso un avviso di ordinaria criticità (codice giallo) dovuta alle precipitazioni nevose sulle zone delle Prealpi comasche e lecchesi, le Prealpi bergamasche, Valcamonica e Prealpi bresciane per la giornata di lunedì.

Su tutta la regione ci sarà un calo drastico delle temperature, a causa del passaggio di una massa d’aria di origine artica. Dopo un weekend dal tepore primaverile, la prossima settimana si aprirà con un assaggio di inverno, che comunque non durerà molto: le temperature massime scenderanno anche di 5-8 gradi, per poi risalire all’inizio di dicembre.

Quanto alla situazione dei fiumi, l’onda di piena del Po sta attraversando la regione. Nelle prime ore della mattina il picco ha raggiunto la sezione di Piacenza (raggiungendo la criticità elevata – rossa) poi poi spostarsi in direzione Cremona, dove si stanno raggiungendo i valori massimi. Sulla base degli attuali scenari di previsione, il colmo di piena raggiungerà
Casalmaggiore domani, lunedì 28 novembre, Boretto nel pomeriggio, Borgoforte in serata e Sermide il giorno dopo. Nelle prossime 24-36 ore si attende, per queste zone, un livello di elevata criticità (codice rosso). Le golene aperte saranno interessate dall’ingresso delle acque e si raccomanda la massima attenzione e prudenza nelle aree prospicienti. Per la navigazione fluviale viene raccomandata cautela. Sono in atto monitoraggi e verifiche sulle arginature e opere idrauliche.

La Repubblica