Lazio, oggi è il giorno di Basta. E Lotito aspetta il sì di Astori

basta-udinese

Giornata di arrivi e trattative. Da nord al centro dell’Italia, fino dall’altra parte del mondo in Brasile, la Lazio è su più tavoli, a trecentosessanta gradi. 

E così mentre a Roma piomba Dusan Basta per le visite mediche e firmare il contratto di quattro anni, a Milano Lotito incontra Giulini per Astori e, quasi contemporaneamente, dal ritiro dell’Olanda de Vrij pressa il Feyenoord per vestire la maglia biancoceleste. Una serie di situazioni importanti che il patron laziale conta di sbloccare a breve, anche per dare seguito ai tanti comunicati effettuati in questi ultimi giorni sulla bontà del progetto targato Lazio.

IL CENTRALE DIFENSIVO
E a proposito di futuro, oggi a Milano, durante l’Assemblea di Lega che dovrà decidere sulla ripartizione dei diritti televisivi, ci saranno anche importanti incontri di mercato. Fra questi è previsto un appuntamento con il Cagliari per parlare di Astori e cercare di trovare la giusta direzione per arrivare all’intesa definitiva. Per la Lazio il centrale della squadra sarda rappresenta il primo mattone fondamentale per rinforzare adeguatamente il reparto difensivo.

Per Pioli sarebbe il giocatore ideale da cui ripartire. Il neo tecnico laziale l’ha messo in cima alla lista dei desideri, anche per le caratteristiche tecniche, considerato che Astori può giocare indifferentemente a tre o a quattro. Fino ad ora la proposta laziale è ferma ai 5,5 milioni di euro più bonus, ma Lotito ha ribadito al suo nuovo collega che è intenzionato a trovare un accordo e, se necessario, anche ad aumentare l’offerta.

Il Cagliari e soprattutto il suo nuovo allenatore sono interessati a diversi giovani come Tounkara, Antic, Filippini e Lombardi. I rossoblù sono disposti a trattare, ma è altrettanto vero che su Astori ci sono anche alcune società di Premier League, tra cui il West Ham che sarebbe pronto ad investire tra i 7-8 milioni di euro. Lotito vedrà Leonardi e parlerà pure con il manager di Parolo per sbloccare la situazione e ottenere il sì al trasferimento.

UN TACKLE INASPETTATO
Sempre per la difesa c’è un affare che la Lazio vorrebbe chiudere in tempi brevi. Si tratta di Stefan de Vrij, con il quale c’è già un accordo di cinque anni a circa 1,1 milioni di euro a salire. Il Feyenoord però ha chiesto a Lotito di aspettare, con la speranza che su questo ragazzo, grazie alle prestazioni nel Mondiale, si possa scatenare un’asta milionaria. Dal Brasile, il giocatore tramite il suo procuratore avrebbe chiesto alla propria società di valutare bene le proposte e, in qualche modo, di accelerare le trattative anche perché, a fine manifestazione iridata, vorrebbe andare in vacanza sapendo già quale sarà la sua prossima squadra. Un bel pressing, non c’è dubbio. Una mossa che potrebbe rappresentare un vantaggio per Lotito. Il patron è sempre pronto a volare a Rotterdam e chiudere l’operazione.

L’ANNUNCIO DI DUSAN
Dopo Djordjevic e il riscatto di Candreva, la Lazio oggi annuncerà il secondo acquisto stagionale. Si tratta di Dusan Basta, acquistato dall’Udinese per 4,2 milioni di euro, che arriverà nella capitale per le visite mediche, ma pure per incontrare il diesse Igli Tare e firmare il contratto che lo legherà ai colori biancocelesti per i prossimi quattro anni a circa 900.000 euro a stagione più i bonus.

IL MESSAGGERO