Lazio; inizia il ritiro, Klose e Biglia si giocano il mondiale

Klose

Il derby tutto laziale tra Miro Klose e Lucas Biglia nella finale mondiale di domenica al Maracanà arriva al momento giusto: è l’immagine più bella (e strategica) che la Lazio possa offrire proprio in coincidenza dell’inizio della stagione e del temuto lancio della campagna abbonamenti, il vero indice di gradimento dei tifosi verso l’operato (leggi mercato) della società. ‘Significa che abbiamo lavorato bene’, recita la nota quotidiana del presidente Lotito. L’immagine, però, come spiega il Corriere della Sera ed. locale, non è l’unica cosa che conta. Anzi, le feste, per riuscire, hanno bisogno delle torte, non solo dei cotillon.
E infatti sia i tifosi che il nuovo tecnico Stefano Pioli si ritrovano quasi per caso sulla stessa barca: entrambi aspettano i fatti. Tra i 27 giocatori giunti nella serata di ieri nel ritiro di Auronzo (quest’anno disertato dai tifosi), in attesa dei nazionali si possono contare appena 8 titolari o potenziali tali: Berisha, Basta, Radu, Felipe Anderson, Mauri, Ledesma, Djordjevic e Keita. Il resto della truppa, tra giovani con futuro da decifrare ed «esuberi» non facili da ricollocare, potrebbe essere solo di transito. Mentre non è ancora dato sapere se Pioli potrà contare su un’altra consistente quota di big (più che altro Candreva, Marchetti e Lulic), su cui inizia ad avanzare l’ombra lunga del mercato. ‘Può accadere di tutto, anche le big vendono i pezzi da novanta – ieri le parole del d.s. Igli Tare -. Può accadere anche alla Lazio. Nel caso, reinvestiremo per migliorarci’. 

CALCIOMERCATO.COM