La Roma negli Usa da Pallotta per blindare il contratto di Pjanic

1 PJANIC

Non solo Garcia. Il viaggio del dg Baldissoni e del ceo Zanzi alla volta degli Usa, è per capire quali saranno i parametri economici sui quali impostare la prossima stagione. Il tecnico francese lo ha già fatto presente in modo velato: «Vorrei partecipare alla Champions non come feci con il Lille…». Il che presuppone la conferma dei big (Benatia-Strootman-Pjanic) e l’innesto di almeno tre pedine importanti, una per ruolo: un terzino sinistro, un centrocampista e un attaccante. 

PRIORITA’ MIRALEM
Pallotta è intenzionato a blindare Pjanic (che il c.t. Susic ha chiesto di ‘liberare’ in ottica mondiale il 15 maggio). E’ il primo ‘regalo’ che vuole fare a Garcia e per questo sembra essere disposto ad andare incontro alle richieste del bosniaco. Poi bisognerà resistere agli assalti di mezza Europa sia per lui che per Benatia (Bayern Monaco in primis) accontentando anche il franco-marocchino con un adeguamento contrattuale: guarda caso i due giocatori sono nel mirino del Barça che chiama Garcia. Solo in seguito la palla passerà a Sabatini e ai nuovi acquisti. Il d.s. in questi mesi ha visionato decine di calciatori, centinaia di dvd, senza contare la fila dei procuratori che ha bussato a Trigoria per proporgli qualche loro assistito.

L’ultimo della lista è Gaston Silva, difensore classe ’94 del Defensor Sporting che essendo però più adatto a giocare in una difesa a tre, sembra destinato alla Juve. Per la mediana, si lavora da tempo a fari spenti su Rafa Silva del Braga. La sua ascesa è stata fulminea: dalla B con la Feirense all’Europa League con il Braga, potrebbe far parte del Portogallo al mondiale in Brasile. E’ un trequartista che può giocare alla Pjanic in mediana, dietro le punte o a sinistra nel tridente offensivo. Entro fine mese sono attesi in Italia gli agenti di Jackson Martinez: parleranno anche con la Roma.

IL MESSAGGERO