Juventus, Chiellini resta in dubbio per il Bayern. Bonucci: “C’è spazio in bacheca”

482px-Giorgio_Chiellini_(Juventus)

Il recupero di Chiellini per Bayern-Juve è ancora in dubbio, così come il futuro di Cuadrado e Bonucci: Chelsea e Manchester City vorrebbero regalarli ai loro futuri tecnici Conte e Guardiola. Oggi a Vinovo è entrata nel vivo la preparazione del ritorno degli ottavi di Champions in menu mercoledì all’Allianz Arena. “La Juve non ha bisogno di giocare bene per vincere, l’ho visto ai tempi della Roma. Ma ci qualificheremo noi del Bayern, perché vogliamo alzare la Champions”, assicura ai microfoni di Rai Sport Mehdi Benatia, il cui profilo è molto gettonato in corso Galileo Ferraris. “Bayern-Juve sarà una grandissima partita – anticipa Leonardo Bonucci, intervistato da Jtv -. Andremo a Monaco con l’entusiasmo di chi vuole passare il turno. Sappiamo che loro sono forti, ma hanno anche dei difetti e cercheremo di colpirli proprio lì”. Ma il difensore viterbese, per il quale secondo il Daily Mail sarebbe pronta un’offerta-monstre da quasi 32 milioni dei Citizens, non vuole lasciare niente per strada: “Dovremo andare a Roma a conquistare la Coppa Italia, perché nel nostro museo c’è ancora spazio… Quanto al campionato, quest’anno è più competitivo perché le squadre che inseguono giocano un grande calcio, specie Napoli e Fiorentina, ma anche la Roma, con l’arrivo di Spalletti, sta riprendendo autostima e quota”.

La formazione anti-Bayern Monaco è praticamente fatta, al netto del nodo legato alla presenza di Chiellini nel 3-5-2 (altrimenti sarà 4-4-2, con l’inserimento di Cuadrado a destra) e del ballottaggio tra Evra (favorito) e Alex Sandro a sinistra, là dove imperverserà un certo Robben. Per il resto sembrano certe le presenze in difesa di Lichtsteiner, Barzagli e Bonucci, quelle a centrocampo del trio Khedira-Marchisio-Pogba e quelle in attacco del tandem Dybala-Mandzukic, con Zaza che potrebbe aver superato l’indolente Morata nelle gerarchie interne. “Allenamento differenziato per Giorgio Chiellini”, è il telegrafico aggiornamento del sito ufficiale bianconero.

Domani il test decisivo per il difensore che, secondo i piani iniziali, sarebbe dovuto rientrare in gruppo già giovedì scorso, dopo 10 giorni trascorsi ai box per smaltire un fastidio al solito polpaccio destro. Il cauto ottimismo dei giorni scorsi si sta vieppiù affievolendo: Chiellini potrebbe rinunciare a un altro big match in terra tedesca, dopo la finale di Champions League dello scorso giugno saltata per una lesione all’altro polpaccio, il sinistro. Alla peggio, il roccioso difensore toscano rientrerà domenica contro il Toro, la
partita che dovrà innalzare Buffon, a 3 soli minuti dal record di Seba Rossi (929′ senza gol al passivo nel Milan 1993-94), sul trono degli imbattibili della Serie A: “Tutta la squadra è predisposta a difendere, a partire dagli attaccanti – conclude Bonucci -. Questo traguardo che speriamo di tagliare domenica contro il Toro ci inorgoglisce e dimostra ancora di più quanto Gigi sia il portiere numero uno della storia del calcio”.

La Repubblica