Il Consiglio di Stato dice sì al canone Rai in bolletta

CANONE_RAI_OK

Il Consiglio di Stato ha dato il via libera al pagamento del canone Rai con la bolletta elettrica. Lo ha annunciato oggi il presidente della sezione consultiva degli atti normativi del Consiglio di Stato, Franco Frattini che, nel corso di una conferenza stampa, ha spiegato che “l’Amministrazione ha accolto nella sostanza tutte le proposte del Consiglio di Stato e oggi c’è chiarezza in un atto già reso pubblico dall’Amministrazione sul proprio sito istituzionale” Frattini ha spiegato che è stato chiarito il provvedimento che riguarda le compensazioni per le aziende elettriche che riscuoteranno il canone Rai. “Abbiamo chiarito – ha spiegato Frattini che le aziende elettriche concessionarie delle riscossioni avranno compensazioni economiche ma a valere sui fondi dell’Agenzia delle entrate e in modo forfettario. Quindi non sarà a carico della bolletta”. Su questo punto – ha spiegato ancora Frattini – “abbiamo dato un parere favorevole, quindi approvato, oltre a un suggerimento che è quello di prevedere ed aumentare l’ordinaria pubblicità di tutti gli atti e per i modelli disponibili, tutto ciò che quindi dovranno fare i cittadini, a partire dalla pubblicazione sui siti istituzionali”. Nel provvedimento aggiornato è stato inoltre chiarito ed approvato che in presenza di più dispositivi si paga un solo canone. “C’è la certezza – ha detto Frattini – che se ci sono più apparecchi tv, il canone è uno solo. Si è ottenuto un importante arricchimento delle forme di pubblicità dei moduli dei documenti, delle istanze, di tutto ciò può essere utile al cittadino per accedere ai propri diritti. E infine tutti i dati del cittadino saranno trattati secondo la prescrizione del codice della privacy, sotto le istruzioni del garante: erano dati destinati a circolare e quindi da proteggere”.

ASKANEWS