Idea Ledesma per il Frosinone

LAZIO MILAN

Il botto di capodanno per il Frosinone potrebbe arrivare dall’Argentina, passando per Roma e si chiama Cristian Daniel Ledesma. All’ex capitano della Lazio, l’offerta è arrivata poche ore prima di San Silvestro, controfirmata dai vertici della società di Via Marittima. Ledesma, che in questa stagione ha trascorso tre mesi in Brasile con il Santos prima di svincolarsi anzitempo, ci starebbe pensando sul serio ed ha chiesto qualche giorno per riflettere. Dalla parte del Frosinone gioca a favore il fattore ambientale: la famiglia del mediano argentino vive a Roma e per lui continuare a giocare in serie A e stare accanto a moglie e figli, potrebbe rappresentare il compromesso perfetto.

Il Frosinone dovrà comunque affrontare la concorrenza di un vecchio amico di Ledesma: Edy Reja. L’allenatore dell’Atalanta, qualora dovesse perdere il suo perno di centrocampo, ovvero Luca Cigarini, ha richiesto espressamente al ds atalantino Sartori, la possibilità di tesserare il mediano che l’allenatore friulano ha avuto da gennaio 2010 a maggio 2012 e poi ancora nella seconda parte della stagione 2013/2014. La trattativa è ben avviata e da Frosinone attendono una risposta in poche ore. L’arrivo di Ledesma, come perno centrale di centrocampo, sarebbe un acquisto di spessore per una squadra come il Frosinone.

Il mediano porterebbe con sé un grande bagaglio di esperienza, ma anche di intelligenza tattica. Poi si tratta di un giocatore integro fisicamente e che, nonostante l’età non più verde (33 anni compiuti a settembre) fornisce sempre ampie garanzie a livello di tenuta fisica. Acquistare l’ex capitano della Lazio però, significherebbe dover lasciare libera una casella a centrocampo: il principale indiziato a partire potrebbe essere un coetaneo di Ledesma, il capitano giallazzurro, Alessandro Frara.

Dagli uffici di Via Marittima però, si continua a lavorare anche per l’attaccante, con una pista più battuta delle altre, anzi forse l’unica. Si tratta di quella che dalla Ciociaria porta direttamente all’Irpinia e all’attaccante dell’Avellino Marcello Trotta.

La punta 23enne pare sia convinta della destinazione, quindi ora manca solo l’accordo tra le due società. I presidenti Stirpe e Taccone, pare abbiano trovato l’intesa sulla formula: pagamento cash più una contropartita tecnica gradita alla squadra irpina. Il giocatore individuato dovrebbe essere Davide Bertoncini, difensore classe 1991, anche lui pronto ad una nuova avventura, visto l’arrivo di Ajeti nel pacchetto arretrato. Anche in questo caso, saranno decisive le prossime ore.

Con l’arrivo di Trotta e Ledesma, si andrebbero quindi a coprire due caselle importanti nello scacchiere di mister Stellone, ma la sensazione è che il mercato canarino non sia destinato a finire qui. Malgrado le intenzioni di non fare follie, la linea della società è molto chiara: andare a rinforzare laddove ci si è mostrati deboli. Il tedesco Kragl è un’altra pedina molto importante e già a disposizione, così come l’albanese Ajeti.

La squadra intanto si è allenata anche a capodanno, prima seduta dopo il mini ritiro terminato il 31 dicembre. La truppa di Stellone si è concentrata su un allenamento tutto fisico, culminato con una partitella a campo ridotto. All’appello mancavano Carlini che si è allenato a parte, Rosi che ha svolto fisioterapia e poi gli assenti/partenti: Gomis, Castillo e Verde.

IL TEMPO