Glik-gol stende il Napoli. Ventura “mata” Benitez

????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????
Se a Bilbao il Toro compie l’impresa contro i baschi in Europa League, all’Olimpico legittima il momento di forma e conferma il capolavoro di Spagna con tre punti meritati contro un Napoli con obiettivi Champions. Gol pesante e decisivo di Kamil Glik, sesto in campionato, una rarità per un difensore, a coronamento di una prestazione collettiva ancora una volta sopra le righe, 36 punti, più delle milanesi. Per contro un passo indietro per il Napoli che perde l’occasione per agganciare, anche solo per una notte, la Roma al secondo posto.
PARTENZA SPEDITA — Turnover scientifico per il Toro di Giampiero Ventura, in campo sette giocatori degli undici di Bilbao, Bovo per Maksimovic in difesa, Farnerud a centrocampo, il rientro di Peres esterno (fuori lista Uefa) e Josef Martinez a fianco di Quagliarella in attacco. Napoli con Andujar tra i pali, il cecchino Higuain in attacco con Hamsik alle spalle, 4-4-1-1 con Callejon e De Guzman esterni. Partenza sparata dei padroni di casa con Josef Martinez che dopo un minuto si mangia un gol clamoroso calciando da tre metri davanti alla porta sopra la traversa. Ancora Torino vicino al gol al 13’ con El Kadoduri che raccoglie al limite dell’area una palla respinta da Maggio, sinistro al volo e palla che sfiora il palo. Partita giocata a ritmi alti, con il Torino che si affida alla freschezza di Bruno Peres sulla corsia di sinistra, alle verticalizzazioni di Gargano e De Guzman per Higuain il Napoli.
BRIVIDO HAMSIK — E’ il solito Napoli da trasferta, coperto dietro la linea della palla, il boccino al Toro che giostra bene fino al limite dell’area ma fatica a trovare la conclusione, troppo leggero ed impreciso Martinez nonostante la buona volontà e la profondità che regala alla squadra. Il primo tiro del Napoli arriva al 38’, di Hamsik da fuori area, con palla a lato. Si presenta Higuain ad inizio ripresa, primo tiro dopo 3’ dell’attaccante argentino, risposta di Quagliarella due minuti dopo, palloni respinti senza difficoltà dai portieri.
GABBIADINI NON BASTA — Dopo 15’ Ventura e Benitez mettono in campo i pezzi da novanta, Maxi Lopez per Martinez, Gabbiadini per Hamsik. Il Napoli prende coraggio e guadagna con il passare dei minuti metri di campo e calci d’angolo. Da calcio piazzato è però il Toro a trovare l’imbucata, cross dalla bandierina di Farnerud e testa di Glik per l’1-0. Sempre da palla inattiva arrivano al 34’ i brividi per i padroni di casa con una punizione di Gabbiadini dal limite dell’area che si stampa alla base del palo. Va ancora vicino al raddoppio il Torino sempre su punizione con Bovo, bravo Andujar a salvare la propria porta.
GAZZETTA DELLO SPORT