Dubbio modulo Mauri e Onazi a disposizione

MAURI_LAZIO

Il pari con il Saint-Etienne non ha smosso gli equilibri. La Lazio è tornata dalla Francia ieri notte, è rimasta a dormire nel centro sportivo di Formello perché il ritiro voluto dalla dirigenza continua fino a lunedì. Quando i biancocelesti affronteranno la Sampdoria allo stadio Olimpico, dentro o fuori per Pioli e per tutta la squadra. La ripresa degli allenamenti era prevista per la mattina, ma la contestazione dei tifosi – esplosa fuori il quartier generale della Lazio – ha cambiato i piani. La seduta è andata in scena nel pomeriggio, il consueto lavoro di scarico del giorno dopo: palestra per chi ha giocato, campo per chi ha riposato. Il tecnico emiliano conta di ritrovare tra i convocati Mauri e Onazi, ieri entrambi si sono allenati in gruppo, possono farcela per la gara contro i blucerchiati.

Out De Vrij, Lulic (per il bosniaco un mese di stop) e Kishna: l’olandese è alle prese con una distorsione al ginocchio, ancora da chiarire l’entità dello stop. Mauricio è squalificato, in difesa si rivedranno Hoedt e Radu. Le prime prove tattiche per affrontare la squadra del tecnico Montella andranno in scena oggi, a disposizione ci sono anche Keita e Milinkovic-Savic assenti in Europa League, torna Biglia in cabina di regia. Pioli però deve decidere interpreti e modulo anti-Samp, se confermare la doppia punta come con il Saint-Etienne o tornare al 4-2-3-1 delle sconfitte con Juventus ed Empoli.

IL TEMPO