De Vrij, Biglia e Klose per ripartire subito

Klose

Tornano i big, scenderanno in campo per aiutare la Lazio, proveranno a trascinarla in Champions League. Riecco Lucas Biglia e Stefan De Vrij, gli insostituibili di mister Pioli. L’Europa che conta passa soprattutto da loro, le sensazioni sono positive e da domani dovrebbero rientrare in gruppo.

Domenica sera contro l’Inter ci sarà sicuramente il centrale olandese, fermo dalla sfida con l’Empoli per un trauma contusivo al ginocchio: è il leader della difesa, un vero talismano, senza di lui la banda biancoceleste ha vinto una sola volta (con il Parma), collezionato quattro sconfitte e due pareggi. Ma il ritorno è vicino: «Al momento la partita con l’Inter è l’obiettivo concreto – ha spiegato pochi giorni fa il medico sociale biancoceleste Stefano Salvatori – in questi giorni stiamo lavorando anche sulla fase atletica, sono solo un lavoro statico ma anche aerobico. I ragazzi stanno proseguendo alla grande il recupero. Ci sono i margini per farli tornare al meglio».

Brucia le tappe anche Lucas Biglia: il regista argentino non zoppica più, ha ripreso a correre, il trauma alla caviglia è acqua passata. La sua assenza pesa come un macigno (solo cinque punti contro Chievo, Parma e Atalanta), ha trasformato in negativo la Lazio, è l’unico a centrocampo in grado di dettare i tempi secondo le idee di Pioli.

Contro l’Inter saranno titolari entrambi, ieri hanno lavorato a Formello nonostante il giorno di riposo, oggi effettueranno ancora degli esercizi personalizzati, da domani torneranno in gruppo. Può sorridere il tecnico emiliano, nel giro di pochi giorni riavrà a disposizione l’intera rosa. Rientrerà dalla squalifica Miro Klose, guiderà l’attacco biancoceleste durante il rush finale di stagione. Djordjevic, reduce da una buona prova contro l’Atalanta, si accomoderà in panchina, verrà sfruttato a gara in corso (sta ritrovando la condizione migliore). Si allena per tornare al top anche Gentiletti, convocato per la trasferta di Bergamo: l’argentino giocherà titolare domani pomeriggio con la Primavera di Simone Inzaghi la gara tra Lazio e Avellino.

Il pareggio rimediato all’Atleti Azzurri d’Italia è archiviato (solo con il Parma i biancocelesti sono riusciti a ribaltare il risultato in questo campionato), i ragazzi di Pioli da oggi pomeriggio penseranno all’Inter. Preoccupano leggermente le condizioni di Lulic: il bosniaco non ha partecipato al match di domenica per un fastidio al polpaccio, gli accertamenti del caso sono in programma per questa mattina alla clinica Paideia. Le prime prove tattiche scatteranno tra giovedì e venerdì, si viaggia verso la conferma del 4-2-3-1.

Capitolo biglietti: sono in vendita dal 30 aprile i tagliandi per la gara con l’Inter, inoltre continua la promozione relativa ai mini abbonamenti validi per le prossime due partite interne. Mentre ieri è andata esaurita la curva Nord per la finale di Coppa Italia contro la Juventus, restano a disposizione Distinti e Tribuna Tevere.

Fronte mercato: è stato proposto il colombiano Montero (attaccante centrale dello Sporting Lisbona), al momento è una pista che non convince. Hoedt e Morrison sono ufficiali, arriveranno altri tre giocatori (due centrocampisti e una punta). Uscite: Ciani e Novaretti verso l’addio, intoccabili Felipe Anderson e De Vrij. Occhio a Biglia e Lulic, le offerte non mancano. In bilico anche Onazi e Keita. Klose deciderà al termine del campionato se rispettare o meno il contratto con la Lazio, per Mauri è pronto un biennale. Presto i rinnovi di Marchetti, Radu e Cataldi.

IL TEMPO