De Laurentiis: «Richieste Benitez? Lo accontento, perché l’ho scelto io»

212796 presentazione del calendario di calcio serie A 2011/2012

“Il mercato? Dobbiamo stare attenti a fare gli innesti giusti, senza correre dietro ai nomi”. Lo ha detto il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis in un breve incontro con i giornalisti in sala stampa al termine di Napoli-Verona. “Con la rosa al completo – ha proseguito il patron azzurro – già avremmo difficoltà a far scegliere chi far giocare”. A chi gli chiedeva se accontenterà le 

richieste di Benitez, De Laurentiis ha poi risposto sorridendo: “Accontento sempre gli allenatori. Benitez, poi, l’ho scelto io, senza seguire consigli di alcuno”. De Laurentiis si è poi soffermato sulla stagione appena conclusa: “Sono soddisfatto – ha detto – perché abbiamo ottenuto il terzo posto, la Coppa Italia e una serie di record importanti, tra cui il primato di vittorie in trasferta e il massimo numero di gol in stagione mai realizzati dal Napoli. Tutto questo in una stagione in cui abbiamo avuto diversi infortuni, il cambio di allenatore, il cambio di attacco e di gioco. In più tra le due sessioni di mercato sono arrivati 12 giocatori nuovi”.

LE PAROLE DI BENITEZ –  “Il mercato? Certo preferirei giocatori di massimo livello, se devo mangiare carne la voglio di prima scelta, poi se c’è quella di seconda scelta spero che almeno sia buona”. Sceglie un paragone gastronomico Rafa Benitez per chiedere al presidente De Laurentiis dei colpi importanti sul mercato estivo per il suo Napoli. Il tecnico spiega che “Abbiamo chiari i ruoli in cui possiamo rinforzarci le caratteristiche dei giocatori, certo per me sarebbe tutto più facile con giocatori di grande livello, ma sappiamo anche che il Napoli non è un club che può fare un acquisto da 40 milioni ogni anno”. E, ancora sul futuro, Benitez dribbla solo in parte una domanda su Reina:“Quando Pepe e il presidente De Laurentiis parlano, discutono di tanti argomenti, ma non del contratto”, dice, ma poi sussurra “questa era una piccola bugia”, facendo intravedere la trattativa del club per tenere il portiere spagnolo. Il percorso di crescita del Napoli per Benitez “è stato molto positivo quest’anno, siamo anche l’unica società italiana che negli ultimi cinque anni ha giocato sempre in Europa, ma ancora si può migliorare anche a livello di struttura della società per dare tutto il confort e le possibilità di esprimersi al massimo a giocatori di primo livello. Ripetere l’esperienza dell’Atletico Madrid? Loro hanno trovato il momento giusto dopo tanti anni di lavoro, avvicinarsi si può ma bisogna crescere”.

CORRIERE DELLO SPORT