Calciomercato: addio alle comproprieta’; il Napoli blinda Higuain

Higuain

La fine di un’era. Addio alle comproprieta’ o buste che dir si voglia: dalle 19 di oggi e’ stop ai giocatori ‘a meta” tra due club. Poche sorprese, in quest’ultimissima raffica: la Juve lascia Berardi al Sassuolo per 10 milioni, ma si riserva il diritto di riacquistarlo tra un anno; De Silvestri resta alla Sampdoria, un milione versato nelle casse della Fiorentina; il Napoli ha riscattato Dezi dal Crotone, Luperto dal Lecce e, soprattutto, Jorginho dal Verona, che a sua volta acquista Bianchetti dall’Inter mentre il Palermo ha preso Goldaniga. Queste le operazioni piu’ importanti. Il tema comproprieta’ va in archivio con un bel gesto del Cesena: nonostante il Parma sia fallito, il club romagnolo ha deciso di presentare ugualmente la busta per Defrel, attaccante francese che era a meta’ tra i due club.
“Abbiamo deciso di inserire una cifra per Defrel – dice il ds Foschi – Qualora la busta venisse accettata, i soldi andrebbero alla gente che lavorava nel Parma e ora e’ disoccupata”. Via le buste, restano intatti sogni e rumours. Ci prova a spegnere quelli relativi a Higuain il Napoli, fissando il prezzo per ‘el Pipita’: la clausola rescissoria, fa sapere il club azzurro, e’ di 94.736.000 euro. Dunque, appare oltremodo improbabile una cessione di Higuain per una cifra diversa rispetto a quella della clausola (si era parlato di 50 milioni di euro). Intanto Immobile ‘chiama’ ancora una volta il Napoli: “Un tridente con me, Higuain e Insigne? Conosco bene anche il Pipita e dispiace per quello che e’ successo nel finale di stagione. Lui e’ attaccato alla maglia e ci tiene a far bene con il Napoli. Ad ogni modo, e’ un tridente che non vedo affatto male, anzi!”. Se non e’ una candidatura questa…Immobile e’ pero’ anche nel mirino di Lazio e Roma, anche se le squadre capitoline pensano rispettivamente a Pato (oggi il presidente del Corinthians lo ha liquidato) e Bacca (Sabatini dovrebbe pero’ pagare la clausola da 30 milioni al Siviglia per il colombiano seguito anche da Manchester United e Liverpool). Witsel giochera’ la prossima stagione nel Milan. In Belgio parlano di accordo raggiunto nel tardo pomeriggio di ieri: allo Zenit andrebbero 30 milioni di euro, intesa raggiunta anche con l’entourage del centrocampista, che attualmente si trova in vacanza in Grecia con la famiglia. In rossonero Witsel guadagnerebbe di piu’ che allo Zenit, club al quale e’ legato per altre due stagioni. Rami verso l’addio al Milan, e’ seguito da Lione e Siviglia. Il Barcellona insiste per Pogba, la Juventus (manca solo il nero su bianco) intanto ha dato Tevez al Boca Juniors per 5 milioni piu’ il talento Vadala’ e aspetta l’addio di Pirlo, vicinissimo ai Red Bulls di New York. Per il francese Imbula all’Inter manca solo l’ufficialita’.
L’Olympique Marsiglia avrebbe trovato l’accordo con i nerazzurri per il prestito con obbligo di riscatto fissato a 19 milioni di euro. L’Inter avrebbe battuto la concorrenza di Valencia e Milan. Continua il pressing di Mancini per Montoya, Santon e Kuzmanovic volano verso il Watford, Shaqiri invece punta i piedi: di andare in Premier League (lo vuole lo Stoke City) non ne vuole sapere. “Stiamo costruendo una squadra da scudetto, non ho nessuna intenzione di andarmene”, dice. Sul fronte Salah si registra una frenata: l’egiziano sembrerebbe disposto a restare alla Fiorentina, che tratta con i suoi agenti l’aumento dell’ingaggio a 2,6-2,8 milioni (lui ne vorrebbe 3 all’anno). Belotti e Vazquez incedibili, Tonelli lontano, Viviani rosanero: in sintesi questo il punto sul mercato del Palermo fatto dal presidente Zamparini. I messicani del Deportivo Atlas hanno ingaggiato Bergessio, ex Samp.

AGI