Besiktas, Inler: «Napoli, che emozione»

gokhan-inler

“Il Napoli è forte, è la favorita del girone, ma domani ce la giocheremo. Puntiamo a vincere al San Paolo”. Senol Gunes, l’allenatore del Besiktas, non nasconde in conferenza stampa le ambizioni della propria squadra che al momento è seconda in classifica grazie ai pareggi ottenuti nelle prime due giornate di Champions League. Gli fa eco Gokhan Inler che torna a Napoli da protagonista dopo aver giocato per quattro anni in maglia azzurra e che dice: “Siamo qui a Napoli per giocarcela e possibilmente per vincere”.

Il tecnico turco sottolinea che nelle prima due uscite la sua squadra si è comportata molto bene e che se non ha ottenuto di più dei pareggi in entrambe le circostanze lo si deve anche ad un pizzico di sfortuna. “Avremmo potuto ottenere di più – osserva -, sia in casa con la Dinamo Kiev che a Lisbona con il Benfica”. “Il Napoli – aggiunge Gunes – è forte e soprattutto ha attaccanti molto bravi. Certo Milik è un grande giocatore e con il suo infortunio i nostri avversari perdono molto, ma anche Mertens ed Hamsik sono grandissimi giocatori. Il belga è molto tecnico, lo slovacco aiuta costantemente le punte. Per noi questa è la partita più difficile del girone ed è ovvio che daremo tutto in campo per ottenere un risultato positivo”.

“Ho grande fiducia in Aboubakar – dice ancora il tecnico – che fino ad ora non è riuscito ancora a segnare. La speranza è che riesca a sbloccarsi proprio domani con il Napoli”. Gunes ricorda poi i suoi trascorsi contro squadre italiane. “Nel 2011 – dice – quando allenavo il Trabzonspor incontrammo l’Inter e riuscimmo a batterla. Ma ogni partita fa storia a sè”. Il tecnico dei turchi, dopo aver osservato che a Napoli, “quanto a traffico, mi sento a casa”, conclude: “Domani dobbiamo assolutamente conservare l’imbattibilità che dura dall’inizio della stagione. Faremo una grande partita perchè il match è troppo importante per noi. partiremo subito forte perchè vogliamo passare in vantaggio per orientare la gara”.

Inler ha invece parole dolci per Napoli ed i napoletani. “Una volta che sei napoletano – dice – sei sempre napoletano”. Lo svizzero ricorda ancora l’urlo ‘The Champions’ del San Paolo che definisce “impossibile da dimenticare”. “È un piacere – spiega – tornare a Napoli. Per me domani sarà una gara speciale perchè in questo stadio, in questa città, ho vissuto anni importanti della mia vita e della mia carriera. Confesso di essere un pò emozionato”. “Il Napoli – conclude Inler – è sicuramente la favorita del gruppo e gioca un bel calcio, ma noi vogliamo fare punti e far vedere la nostra forza. Siamo venuti qui per vincere ma dovremo stare molto attenti perchè il Napoli partirà sicuramente forte. sarà una partita dura”.

Corriere dello Sport.it