Allegri: «Roma-Juventus vale doppio. Vidal e Pogba? Da valutare»

ALLEGRI_CONFERENZA

Roma-Juve, ci siamo. E’ questione di ore e l’attesa per una sfida che può davvero decidere il campionato è palpabile pure nel centro sportivo di Vinovo. Anche se ovviamente, in ottemperanza al ruolo, Massimiliano Allegri – durante la conferenza stampa della vigilia – cerca di non caricare oltre modo di significato il match. Serviranno grinta e determinazione, ok, ma anche equilibrio. «Dopo la partita di domani, ci sono ancora 39 punti in palio. Il campionato è ancora molto lungo. Per la quota scudetto mancano ancora molte vittorie. Dunque vedremo una bella partita tra due squadre che hanno dato vita a un duello importante: verrà fuori una bella partita tra due squadre tecniche. Nella gara di andata è stata messa in secondo piano la partita in sé, ma è stata una bella partita. Ancora adesso se i moviolisti rianalizzano la gara d’andata, un accordo non lo trovano. Mi auguro dunque che anche questa volta si dia vita a una partita bellissima». Poi, però, una cosa importante ai fini della classifica il tecnico la sottolinea: «Gli scontri diretti sono doppi punti, se li vinci. Il confronto diretto deve rimanere a nostro favore. Ecco perché la sfida all’Olimpico sarà fondamentale».

IL BOLLETTINO – «Pogba e Vidal stanno abbastanza bene, oggi si alleneranno. Vidal ha una botta, è più facile che sia recuperato. Per Pogba potrebbero esserci dei rischi: in questo momento non posso permettermi di perdere un giocatore per più di un mese. Valuterò, ma comunque sia non si può parlare di emergenza. Nel caso abbiamo Pereyra, Sturaro, Padoin. Altrimenti, potremmo giocare anche con due centrocampisti in meno. Valuterò le condizioni, poi deciderò. Se abbiamo tre centrocampisti giochiamo con tre, se due con due… Spesso abbiamo giocato con una mezzala che era quasi un secondo trequartista, dipende da chi ho a disposizione».

TUTTOSPORT