E’ finita: Massimiliano Allegri non è più l’allenatore della Juventus. Arriva il comunicato della società bianconera scaturito dopo gli episodi che hanno seguito la conquista della 15esima coppa Italia contro l’Atalanta, la quinta nell’albo dell’allenatore che da oggi conclude la sua seconda esperienza bianconera.
Nel frattempo Paolo Montero è partito per Frosinone. Salvo sorprese (come una promozione di Magnanelli) il mister della formazione Under 19 traghetterà la squadra nelle prossime due di campionato, nelle quali non è più in palio nulla. Il capitolo secondo si chiude senza lieto fine: Allegri e la Juventus divorziano in maniera controversa dopo l’unico trofeo conquistato in un sequel che si sperava florido quanto la prima volta.
Ora resta da capire dove si accaserà il mister e quando arriveranno gli altri comunicati sul nuovo allenatore della Juventus.

Il comunicato

La Juventus comunica di avere sollevato Massimiliano Allegri dall’incarico di allenatore della Prima Squadra maschile. 

L’esonero fa seguito a taluni comportamenti tenuti durante e dopo la finale di Coppa Italia che la società ha ritenuto non compatibili con i valori della Juventus e con il comportamento che deve tenere chi la rappresenta.

Si conclude un periodo di collaborazione, iniziato nel 2014, ripartito nel 2021 e terminato dopo le ultime 3 stagioni insieme con la Finale di Coppa Italia.

La società augura a Massimiliano Allegri buona fortuna per i suoi progetti futuri”.