USA, la campionessa del ciclismo Kelly Catlin si è tolta la vita a 23 anni

La giovane statunitense fu tre volte campionessa mondiale e argento alle olimpiadi di Rio de Janiero

La nazionale statunitense di ciclismo su pista in allenamento. Foto presente sul profilo Twitter ufficiale di Kelly Catlin.

Il mondo del ciclismo piange la morte di Kelly Catlin. La campionessa americana tre volte medaglia d’oro nell’inseguimento a squadre e medaglia d’argento alle olimpiadi di Rio si è tolta la vita a soli 23 anni. La ragazza è stata ritrovata nella sua residenza di Stanford, dove studiava ingegneria matematica nella prestigiosa università californiana.

E’ stato il fratello in un post su Facebook a scrivere che sua sorella si è suicidata. La triste notizia è stata confermata anche dal padre tramite una lettera al sito Velonews, portale americano specializzato sul ciclismo, dove la ragazza scriveva un diario .

Nella sua breve e scintillante carriera Kelly ha conquistato tre medaglie d’oro ai mondiali di ciclismo su pista nella disciplina dell’inseguimento a squadre, nel 2016,2017 e 2018. Alle olimpiadi di Rio de Janeiro insieme alla squadra a stelle e strisce ha vinto l’argento nella stessa disciplina. A livello individuale sempre nell’inseguimento su pista si è classificata due volte terza nel 2017 e nel 2018.

La giovane americana era impegnata ad alti livelli anche nel ciclismo su strada. Faceva parte del Rally UHC Cycling. La vittoria più prestigiosa in questo campo l’aveva ottenuta nel 2015 ai campionati panamericani.