Nel mirino dei tifosi della Roma, dopo l’eliminazione col Porto, è finito soprattutto il direttore sportivo Monchi. Venti tifosi giallorossi, all’aeroporto, hanno attaccato pesantemente lo spagnolo: “Hai distrutto una squadra, te ne devi andare” . La reazione di Monchi non si è fatta attendere, ed è stata parecchio furente: “Siete bravi voi, in sei mesi vengo a prendervi uno a uno”. Minacce ovviamente non gradite ai presenti, che hanno risposto per le rime: “Devi stare zitto, vattene”.

Già da tempo, Monchi è contestato dalla tifoseria giallorossa, che lo reputa il vero colpevole – insieme a Pallotta – dei fallimenti della Roma. I tifosi non gli perdonano i tanti acquisti sbagliati in questi due anni, come ad esempio Nzonzi e Schick, presi anche loro di mira all’aeroporto. Fino a qualche giorno fa si parlava di un addio dello spagnolo a fine stagione, ma adesso Monchi potrebbe salutare la Capitale addirittura in anticipo. Sulla lista dei sostituti ci sono l’ex Sabatini e il ds dell’Inter Ausilio.

Successivamente, tramite Instagram, Monchi si è scusato per l’accaduto: “Ho letto che le mie parole sono state riportate in modo inesatto. È vero che c’è stato un momento di nervosismo, a causa della grande delusione che proviamo tutti. Me ne scuso con tutti i tifosi e in particolare con quelli presenti all’aereoporto in quel momento. Forza Roma!”.

View this post on Instagram

Ho letto che le mie parole sono state riportate in modo inesatto. È vero che c’è stato un momento di nervosismo, a causa della grande delusione che proviamo tutti. Me ne scuso con tutti i tifosi e in particolare con quelli presenti all’aereoporto in quel momento. Forza Roma!!

A post shared by Monchi Rodríguez (@leonsfdo) on