Idrossiclorochina: tanto complessa da pronunciare quanto discussa. Individuata agli albori dell’emergenza come possibile cura per i sintomi causati dal covid, l’idrossiclorochina è stata poi al centro del dibattito scientifico per lungo tempo.

Funziona? Non funziona? Il Dott. Luigi Cavanna, Primario di Oncoematologia all’ospedale di Piacenza, non ha dubbi. Lo ha detto in questa intervista di Stefano Molinari e Fabio Duranti.

“La cura funziona ma costa troppo poco” ► Idrossiclorochina demonizzata, non conviene a Big Pharma

“Idrossiclorochina? La mia impressione è che assolutamente funziona. Funziona eccome! È chiaro che è un farmaco che può avere effetti collaterali, ma è stata molto demonizzata. È ragionevolmente sicura. Io credo che noi che facciamo il lavoro di medico dovremmo essere abbastanza distaccati da quelle che sono le contrapposizioni politiche e anche di tipo economico.

L’idrossiclorochina ha un grosso difetto: costa poco. Con 4 euro si possono curare due persone e questo in una società basata sul consumismo diventa… Ma secondo voi chi investirebbe degli studi su qualcosa che costa così poco? Li possiamo fare noi come studi spontanei.

Se funziona per i pazienti non funziona per le case farmaceutiche? Credo di sì, credo sia un dato oggettivo”.


ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

LEGGI ANCHE:

1 COMMENTO