La Lazio si è buttata via, ha buttato via la vittoria, o comunque un risultato positivo in casa del Celtic, giocando una partita anche di livello, sbagliando una serie impressionante di occasioni e soprattutto lasciando due gol incredibili agli avversari.

Già, perché la squadra ha dominato per un’ora, ha avuto ottime opportunità per raddoppiare, ha colpito un clamoroso palo con Correa, poi però ha commesso due errori pazzeschi, ingiustificabili a questi livelli, lasciando ai giocatori del Celtic la possibilità di battere a rete indisturbati.

Prima, a centro area, con tutta la difesa schierata e capace di lasciare Christie indisturbato nel momento di battere a rete. Poi la storia si è ripetuta su calcio d’angolo, con Jullien in volo senza che nessuno facesse la minima opposizione.

Insomma, una Lazio capace di giocare anche una buona, o almeno una discreta partita, che può appellarsi a un pizzico di sfortuna ma soprattutto deve lavorare per evitare che gli avversari possano trovarsi soli a centro area. Un’originalità, diciamo così, imperdonabile a questi livelli.

Alessandro Vocalelli


ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

Leggi anche:

1 COMMENTO

  1. . il carneade massimo tra gli allenatori scarsi è proprio inzaghi che si butta via lui coinvolgendo nel disastro la lazio.. solo un miope calcistico fa una turnazione con pizza e fichi. in uno stadio poi così caldo e col tifo avversario opprimente. e così la lazio gioca con uno joni in piena confusione , un vavro nn pervenuto, un parolo decotto e un bastos sciagurato. se vuole passare il turno deve sempre schierare la formazione migliore. tanto a cosa dovrebbe mirare nel campionato? DA CACCIARE SUBITO,prima dei disastri là da venire.