Sarri preferirà lui?

C’era una volta la Juve con pochi attaccanti, abbondante a centrocampo e in difesa ma senza top player in attacco.
Quella Juve non c’è più, anzi, la situazione in questi otto anni si è praticamente ribaltata.

E’ solo un ricordo lontano quel centrocampo di cui Pirlo era il re che con Vidal, Marchisio e Pogba completava un quartetto straripante di qualità. Nel lungo ciclo ottennale non è cambiata la storia per quanto riguarda i trofei, ma l’organico è totalmente diverso rispetto a quello del primo scudetto, soprattutto nei rapporti di forza tra i rispettivi settori.
Quell’attacco che inizialmente non si riusciva a potenziare con acquisti di calibro europeo ora si ritrova a dover essere sfoltito: sarà difficile mantenerne la qualità.

Chi vuole Sarri?

Oltre al piano della società ovviamente i nuovi acquisti dipenderanno in gran parte anche dalla volontà del nuovo allenatore: con Sarri in panchina si prospetta una Juve dalle sfumature più azzurre rispetto al passato. Piace Chiesa, ma chi non lo gradirebbe nel proprio organico, c’è già la trattativa per rinnovare il contratto di Kean e Rugani spera nel feeling con l’allenatore toscano per trovare continuità in bianconero.
Poi ci sono le famose suggestioni: ormai anche chi il calcio non lo mastica sa bene che tra Sarri e Higuain c’è una certa complicità (nonostante gli ultimi litigi) e che l’argentino gradirebbe non poco un ritorno in bianconero.
La Juve d’altra parte non sembrerebbe voler puntare su di lui ma l’opinione di Sarri potrebbe sbilanciare le posizioni dirigenziali. Questa, come ogni suggestione, non è la sola percorribile.

Higuain e Icardi: chi sceglierà la Juve?

Il nome di Mauro Icardi in queste ore viene sempre meno accostato ai colori dell’Inter, e sempre più a quelli della Juve.
Con la questione ulteriore legata al futuro di Dybala il terzetto del mistero è completo: galeotto fu il like, quello che Paulo ha inserito sotto l’annuncio della Juventus riguardo il nuovo allenatore; il numero 10 bianconero è – tra i tre – il più vicino a far parte della nuova rosa della Juventus.
Higuain e Icardi dovranno guardare l’uno la destinazione dell’altro, nel senso che le loro strade non sembrano destinate a incrociarsi sotto la Mole. E’ difficile infatti che la Juve decida di puntare su entrambi, dovendo già sfoltire un reparto pieno zeppo di piedi buoni.
La preferenza di Sarri? Difficile rispondere anche a questa domanda, visto che il nuovo tecnico della Juventus ha affinità con Higuain, ma va pazzo per Icardi.
Dopo aver sbrogliato il mistero sul tecnico, spunta quindi la nuova questione sugli attaccanti. La Juve ci sta decisamente abituando ai gialli.

Alessio De Paolis

Leggi anche: