Pareggio scontato, ultras vergognosi

Prima di ricordare quello che è accaduto in partita, preferisco ricordare quello che è accaduto prima. Perché quando circolano ancora per gli stadi italiani ceffi che insultano, con strilli e striscioni, un proprio calciatore, che sporcano anche il minuto di silenzio, quale altra sporcizia può offrire questa ciurma? Quali provvedimenti andrebbero presi e che non saranno adottati perchè ci sono sacche sempre protette dai giudici e che continuano a imporre le loro leggi, Milano, Torino, Napoli, Roma.

Quando non è coinvolto il razzismo, il resto finisce nella pattumiera dell’assuefazione. Ho volute fare questa premessa perchè sono pronto a scommettere che pochi segnaleranno l’accaduto e molti si occuperanno di rigori e Var, fa più titolo e comment. La partita? L’avrebbe potuta vincere l’Atalanta che è più squadra dell’Inter, un undici come si scriveva un tempo ma nel senso di uno più uno più uno fino al totale.

Spalletti non ha alibi, c’erano Icardi che ha toccata due palloni in tutto, c’era Pericic che non l’ha vista mai, c’era Nainggolan monumento alla memoria di se stesso, c’era Brozovic che si è infortunato al muscolo, c’erano gli interisti ma non c’era l’Inter che deve ringraziare l’assenza di Zapata perchè, altrimenti, l’Atalanta avrebbe portato a Bergamo i tre punti, meritati per la qualità e l’intelligenza del suo gioco, esaltato da Ilicic, sfinito e costretto a uscire, la consueta buona lena di Gomez e un centrocampo che sa coprire benissimo il campo.

Un pareggio che non soddisfa gli atalantini ma dinanzi al quale Spalletti prenda e porti a casa, in silenzio, please.

Tony Damascelli

1 COMMENTO

  1. Articolo che mostra tutto il livore l’acredine che questo giornalista, che se vuole sa di calcio, mostra ad ogni occasione nei confronti di questa squadra, che avrà tanti difetti, ma non quelli di “vincere a tutti i costi e con tutti i mezzi anche vendondo la propria mamma. Detto questo riconosco i grandi meriti di un GRANDE ALLENATORE come Gasperini, che ha preferito mettere un centrocampista in più che un attaccante . Questo avrebbe portato sureriorità numerica a centrocampo e non avrebbe fatto carne da macello contro due grandi difensori come Miranda e Skriniar al povero Barrow. Ricordiamoci che l’ atalanta ha mortificato la GRANDE GIUVE con lo stramilionario CR7. Quindi non so perchè Spalletti dovrebbe stare zitto(soprattutto avendo perso BROZOVIC e avendo un Icardi ancora lontano anni luce da essere un giocatore lucido e tranquillo) ed andare a casa MA!!! misteri di certi giornalisti. Ometto considerazioni su giudizi dati nei confronti del pubblico………….