Salviamo il soldato Ryan… Milinkovic

milinkovic - inzaghi

C’e un brutto, anzi bruttissimo, sport che sta andando di moda in questi ultimi giorni, è il tiro a Milinkovic. Chi più ne ha più ne metta. E giù con giudizi sommari con stroncature incredibili e il solito ritornello:”questo è il vero Milinkovic, non quello dello scorso anno. Altro che cento milioni, questo non ne vale nemmeno venti”.

Ci troviamo davanti a gente assolutamente prevenuta e non in grado di analizzare tranquillamente e con serenità una partita di calcio. Che il ragazzo serbo non sia ancora tornato quello dello scorso anno è certamente vero, ma chi continua a dargli regolarmente cinque in pagella dovrebbe farsi un bell’esame di coscienza oppure interrogarsi sulle sue qualità di giudizio. Per esempio a Parma Milinkovic ha giocato una buona partita, forse anche qual cosina in più di buona. Non ha sbagliato mai un passaggio e ha dato con una prodezza il via al secondo gol della Lazio.

Tutti ci aspettiamo di più. Chi scrive si aspetta di più. Ma vorrei giudicarlo partita dopo partita, senza nessun retro pensiero per ritrovare presto il giocatore eccezionale dello scorso campionato. Sono certo che Milinkovic stia tornando….io lo aspetto. Già a partire da lunedì prossimo contro l’Inter.

Furio Focolari