La Lazio sfida il Torino in trasferta nel match della seconda giornata di campionato. I ragazzi di mister Sarri sono reduci dal successo di rimonta all’esordio contro il Bologna. I padroni di casa invece arrivano dal blitz sul campo del neopromosso Monza.

La gara si sviluppa su ritmi sostanzialmente bassi. Le squadre si studiano a vicenda senza affondare il colpo. La truppa di Juric si lascia apprezzare per compattezza e pressione uomo su uomo in fase di non possesso. Gli ospiti non riescono a sviluppare agevolmente le trame in zona offensiva. Il primo squillo è dei granata. All’ottavo minuto tiro rasoterra di Sanabria di un soffio al lato. Poco prima della mezz’ora di gioco i biancocelesti rispondono. Assist d’esterno di Zaccagni per l’inserimento di Marusic che impegna il portiere avversario con una stoccata di destro. Bravo Milinkovic-Savic (fratello di Sergej) a respingere. I locali si costruiscono un’altra ghiotta chance con una conclusione mancina da parte del capitano Rodriguez. Il pallone sorvola la traversa alle spalle di Provedel. Sul taccuino non si registrano altre emozioni fino alla chiusura della prima frazione senza minuti di recupero concessi. Si va al riposo sul parziale di 0-0.

All’alba della ripresa la Lazio prende coraggio. Al minuto 54 Immobile, servito con una precisa verticalizzazione, scalda ancora i guantoni dell’estremo difensore avversario. A metà tempo Sarri mescola le carte in mediana. Dentro Marcos Antonio e Basic al posto di Cataldi e Vecino. Al 62′ di nuovo il bomber ex di turno sfiora il gol del vantaggio. Djidji salva i suoi con una tempestiva deviazione in corner. Nel finale di match entrano anche Luis Alberto e Pedro ma il risultato non si sblocca. L’ultimo brivido è per il Milinkovic portiere che su azione di calcio d’angolo biancoceleste smanaccia la battuta del fratello dalla bandierina. Nel prossimo turno il primo grande appuntamento della stagione: Lazio-Inter. Appuntamento allo stadio Olimpico il 26 agosto. Torino invece impegnato in casa della Cremonese.

Alessandro Iacobelli