Il canale “Byoblu” di Claudio Messora è stato chiuso.
Ora, può non piacere cosa dice un canale privato. Potete pensare che dica un cumulo di sciocchezze, di fandonie, di stupidaggini; potete pensare che sia un canale complottista, potete pensare tutto quello che volete.
Ma io ho letto su Twitter delle cose che mi hanno lasciato agghiacciato. Quello che mi fa stare male non è l’evento in sé, che è di una gravità incredibile, ma i commenti della gente: ho letto tanta gente essere contenta perché è stato chiuso Byoblu.
500mila persone che lo seguivano sono impossibilitate di poter ascoltare una campana, e l’uccisione della libertà di pensiero viene osannata come un principio di libertà democratica da parte di molti commentatori.
Byoblu, secondo costoro, avrebbe diffuso delle bufale.

Circa il fatto che tanti giornalisti – che conosco – hanno perso il lavoro, non viene visto come un problema. “Beh, avrebbero dovuto chiuderli 14 anni fa, così ci saremmo evitati il problema“, altri ancora dicono: “Ma non è un lavoro!“.
Ecco, vorrei porre due domande: in primis, che cos’è che stabilisce qual è un lavoro serio e uno non serio? Lo decidete voi?
Che cosa sono le bufale? Lo decidete voi?
Voglio fare un piccolo ragionamento sul significato di “democrazia”: difendere Byoblu, cari parlamentari italiani, significa difendere la democrazia. Perché la democrazia non è il potere della maggioranza, sapete? E’ la tutela della minoranza.
Leggetevi un mio compianto concittadino, si chiamava Umberto Eco. Rifletteva sul fatto che nel Medioevo la maggioranza delle persone pensava che la terra fosse piatta. Quelli che affermavano fosse tonda, venivano definiti complottisti, gente che diceva delle bufale.

Vedo dei presunti scienziati, presunti politici, presunti opinionisti, presunti democratici dire che bisogna sostanzialmente andare contro coloro che diffondono delle bufale. No, queste persone non sono democratiche.
Il metodo scientifico, il metodo politico, il metodo democratico, prevedono la libertà di pensiero in qualsiasi materia (anche vaccini, anche coronavirus) che non sia d’accordo con la versione ufficiale.
Molti parlamentari sono passati attraverso gli schermi di Byoblu. Mi auguro che vogliano agire.

E non basta trincerarsi dietro al fatto “hanno chiuso Trump, figuriamoci se non possono chiudere Byoblu“: il punto è che Trump è in America, Byoblu è in Italia, e noi abbiamo una Costituzione che dice certe cose.
Il fatto che Trump affermi delle bufale e quindi sarebbe giusto togliergli la voce, sarà un problema del concetto di democrazia americana (che a me non piace).
Ma noi, che insieme ai greci abbiamo inventato queste cose secoli fa, non possiamo tacere. Perché se noi stiamo zitti, sarà il privato a dire cosa è vero e cosa no. E deciderà a quel punto di silenziare i presunti complottisti e di dare voce a quelli che affermano “la verità”. In termini politici: sarà il privato a decidere chi governa e chi non governa la vostra vita.

Malvezzi Quotidiani, comprendere l’Economia Umanistica con Valerio Malvezzi